Cerca

Pro Eureka - Borgaro Esordienti B: Cinti e capitan Brombal regalano la vittoria a una ottima Pro

pro eureka2009

pro eureka2009

Inizia con un buon 2-0 la stagione della Pro Eureka di Gianfranco Palmisano. La gara parte ad alta intensità e nei primi minuti si intuisce quale sarà il filo conduttore della partita: i ragazzi del Borgaro mediamente più strutturati in mezzo al campo provano a controllare la gara fisicamente mentre i folletti terribili della Pro puntano a contrattacare in velocità. Il primissimo squillo è degli ospiti al 3' con il capitano Lorenzo Cornacchia, uno dei migliori dei suoi, che impegna il portiere avversario Davide Cannone con un tiro preciso ma non abbastanza potente per superarlo. Già dal quinto minuto però i padroni di casa - per l'occasione in maglia rossa - cominciano a rispondere macinando gioco: si rende protagonista Riccardo Arrotti con una bella galoppata sulla destra conclusasi con un cross trasformatosi in tiro che coglie il palo interno di un sorpreso Simone Dilda. Il portiere dei gialloblù può però tirare un sospiro di sollievo visto che la palla attraversa lo specchio ma non entra in porta. Passano una decina di minuti battagliati a centrocampo e al 14' la punta dei rossi Christian Cinti ha prima una grande occasione in contropiede che manda larga sul fondo e poco dopo un'altra chance molto simile che finisce alta sulla traversa. Sono i presagi di un gol che i ragazzi di Palmisano stanno provando a meritarsi e infatti proprio sul finire del tempo, al 20', una straordinaria azione sulla sinistra del numero cinque, Marco Segretario, regala il vantaggio alla Pro: un paio di dribbling ubriacanti e l'assist per il facile tap-in della punta Cinti che trova così la via del gol dopo esserci andato ripetutamente vicino.

borgaro 2009
borgaro 2009

Nella ripresa inizia fuori proprio il numero dieci Cinti, sostituito dal numero nove Andrea Trovato. Il gol subito allo scadere tramortisce un po' un Borgaro che inizia facendosi schiacciare maggiormente nella propria metà campo rispetto a quanto non avesse fatto nella prima frazione. L'istruttore Simone Bertetto prova a mantenere alta la concentrazione dei suoi e gli ospiti escono comunque dalla seconda parte di gara senza particolari danni. Per i rossi ci prova soprattutto il neo-entrato Trovato che viene spesso ben imbeccato dai compagni ma non riesce a concludere nel migliore dei modi. Il controllo della gara rimane nei piedi dei padroni di casa che si affidano a un grande Segretario, autore di una prestazione autorevole in mezzo al campo per qualità tecnica e intelligenza nelle scelte: il suo mancino sembra poterlo portare molto lontano. Un altro in mostra per i padroni di casa è il capitano Tommaso Brombal che si fa sentire tanto in fase difensiva con grinta e aggressività quanto in fase offensiva in particolare con una conclusione finita alta di poco al quinto minuto. La più grandechance del secondo tempo è però per il numero sette Oscar Carpino che al 13' coglie però solamente l'esterno della rete con un mancino scoccato dalla parte sinistra dell'area. Una seppur piccola reazione per gli ospiti arriva al 16' con un tiro di Simone Pucci dalla distanza che però non impegna l'estremo difensore Davide Cannone.  Il finale di seconda frazione è comunque ancora della Pro con la conquista di qualche corner su entrambi i lati, frutto di un buon gioco corale espresso con un giro palla da sinistra a destra e viceversa. Da segnalare per il Borgaro la prestazione del numero 8, Alessio Baudin, che va vicino a conquistarsi un rigore, negato però dall'arbitro che gli fischia contro un fallo di mano conseguente alla caduta in area del centrocampista gialloblù. Nella terza e ultima parte di gara prova a partire con più convinzione il Borgaro: è ancora il capitano Cornacchia a farsi valere sulla fascia sinistra conquistandosi un paio di tiri dalla bandierina. Le occasioni importanti sono però nuovamente dei rossi che con Trovato al 5' minuto però sbaglia con il destro (non il suo piede preferito). Il raddoppio arriva al 6' con il capitano Brombal che sfrutta il corner dalla destra di Arrotti e di testa insacca sul secondo palo sovrastando gli avversari. Gli ultimi quindici minuti vedono la Pro continuare nel controllo della gara e avere altre occasioni con il solito Trovato e con il rientrante Cinti. Uno squillo dai ragazzi di Bertetto si vede con il colpo di testa del numero 10 Denis Di Leno, che raggiunge il cross di Manuel Quaglieri - autore di una buona gara di velocità in fascia -  ma incorna di poco sopra la traversa. La sfida si conclude dunque con la vittoria dei ragazzi di Palmisano, il quale esprime soddisfazione anche per il gioco espresso dai suoi: «Innanzitutto faccio i complimenti al mister avversario che è un bravissimo ragazzo e si è comportato benissimo. Per quanto riguarda noi devo dire che sono contento per le numerose occasioni create sopratutto prima di andare in vantaggio. Per il resto abbiamo provato a controllare il gioco e sono soddisfatto della prestazione». Anche l'istruttore avversario esprime contentezza al di là del risultato: «Sono felice perchè ogni volta che si scende in campo, specialmente di questi tempi, bisogna essere contenti di aver potuto giocare. In generale i miei hanno fatto tutti un buon lavoro. Faccio i complimenti alla Pro che ha disputato un'ottima gara». Sensazioni positive dunque da entrambe le parti per un esordio molto atteso e che non ha deluso. Grande battaglia per tutto l'arco di una gara molto intensa in cui si sono messi in mostra i valori di due formazioni gettonate che reciteranno sicuramente una parte importante in un girone A ad alto tasso di spettacolarità.   Pro Eureka-Borgaro 2-0 RETI (1-0, 0-0, 1-0): 20' Cinti (P), 6' tt Brombal (P). PRO EUREKA: Cannone, Brombal, Venneri, Meloncelli, Segretario, Bazgan, Carpino, Trovato, Cinti, Arrotti, De Carli. All. Palmisano. Dir. Trovato. BORGARO: Dilda, Viale, Cornacchia, D'Angelo, Amendolagine, Barrera, Pucci, Baudin, Arbezzano, Di Leno, Quaglieri, Barbagallo. All. Bertetto. Dir. Barrera - Baudin.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale