Cerca

Accademia Torino - Borgaro Esordienti: Vernacchia, Mrizig, Turraco e Marson rispondono a Ena e Caruso

ena_borgaro

Ena (Borgaro)

Gara bella, ricca di spunti di cronaca, con rapidi capovolgimenti di fronte da una parte e dell'altra con il risultato che alla fine premia l'Accademia ma che per la dimensione non rende giustizia al Borgaro. Partita che inizia a mille con l’Accademia Torino che prova a gestire il possesso palla ma al 2’ Gelaim recupera palla e vicino all’area serve Caruso che prova il gol magico di tacco ma Petecchia chiude bene e concede solo il calcio d’angolo.

Borgaro che inizialmente soffre il possesso palla dei padroni di casa ma con un buon pressing riesce a contenere gli attacchi. Al 4’ Vittorio guadagna una buona punizione dal limite lasciando poi l’incarico a Caruso che prova la soluzione potente e centrale che però esce di poco sopra la traversa. 1’ dopo sempre Caruso prova l’azione solitaria superando un paio di avversari ma la difesa lo chiude arginando lo bene.

Al 7’ Vittorio dopo un buon recupero palla a centrocampo serve Caruso che dal limite dell’area prova la rasoiata a sinistra senza trovare lo specchio della porta. Prima offensiva dei padroni di casa a metà del primo tempo dove un tiro di Turraco dalla lunga distanza prende di sprovvista il portiere avversario ma non inquadra la porta. Padroni di casa che prendono coraggio e 1’ dopo Mrizig lancia in porta Vernacchia che prova a piazzarla ma Dildo para. Sul susseguirsi dell’azione Marson trova libero Vernacchia che davanti al portiere stavolta non perdona.

Al 15’ pressione di successo di Mrizig che prova subito la botta da posizione defilata che non lascia scampo al portiere, trovando un eurogol. Tempo di rimettere il pallone in gioco e Caruso prova ad accorciare subito lo svantaggio ma la sua conclusione è centrale e non impensierisce più di tanto Caradonna. Allo scadere della prima frazione, in contropiede, Marson pesca Vernacchia che arriva leggermente tardi sul pallone e stecca la conclusione in porta. Seconda frazione che parte con gli ospiti a mille per recuperare lo svantaggio e al 1’ Ena recupera palla e dal limite scarica il bolide che piega le mani al portiere.

5’ ancora Ena scatenato che dalla destra prova a cercare Ferranic in area dove la sua conclusione viene ben respinta dal proprio marcatore salvando così il proprio portiere. Un paio di minuti dopo ancora ospiti ad attaccare con Ferranic che serve in profondità Caruso che da posizione defilata trova un ottimo diagonale che si infrange contro il palo negando il pareggio. Poco dopo la metà della frazione gli sforzi hanno i loro frutti, Ena che riesce a recuperare un ottimo pallone al limite dell’area avversaria dove arriva Caruso che non ci pensa due volte e trafigge Caradonna con un ottimo diagonale.

Al 16’ reazione d’orgoglio dei padroni di casa con Turraco che serve a tu per tu con il portiere Lipari che si fa ipnotizzare con due ottimi interventi mantenendo il pareggio. Allo scadere punizione defilatissima per gli ospiti che con Caruso provano la conclusione diretta facendo così doppietta di legni colpendo in pieno il palo. Ultima frazione sempre con gli ospiti a spingere, la prima occasione pericolosa è al 3’ dove dal vertice dell’area Gelaim prova il tiro a giro sfiorando di poco l’incrocio dei pali opposto. Al 7’ pressione efficace dell’Accademia Torino che porta al recupero palla Turraco che dal limite riesce a beffare il portiere avversario con un mezzo pallonetto, riportando avanti i suoi.

A metà frazione ancora Turraco a recuperare palla e andare in assolo in porta scartando prima un paio di avversari e riuscendo nello stesso esito di qualche minuto prima, andando in gol e chiudendo in parte la partita. Un minuto dopo ospiti che crollano, Vernacchia recupera palla a fondo campo, dribbla il direttore marcatore in area e calcia a giro sul secondo palo trovando un pregevole gol che chiude i conti. Accademia Torino che dilaga, stavolta con Marson che da metà campo recupera palla e calcia trovando l’incrocio dei pali e il gol del sabato. Borgaro che comunque non si arrende e prova a rialzarsi ma la difesa dei padroni di casa è solida e non lascia spazi utili per colpire. All’ultima occasione della partita ancora Vernacchia trova la rete concludendo un ottima prestazione con la tripletta personale.

ACCADEMIA TORINO - BORGARO 7-2 RETI (2-0, 0-2, 5-0): 12’-11’tt-20’tt Vernacchia (AT), 15’ Mrizig (AT), 1’st Ena (B), 12’st Caruso (B), 7’tt-10’tt Turraco (AT), 12’tt Marson (AT) ACCADEMIA TORINO: Caradonna, Petecchia, Vallero, Parasiliti, Lipari, Albericci, Turraco, Marson, Mrizig, Giuffrè, De Simone, Vernacchia. Dir. Marson. All. Scardaci. BORGARO: Dildo, Grandinetti, Esposito, Ena, Gelaim, Aiello, Ferranic, Balboni, Caruso, Vittorio, Amendola, Baudin. Dir. Vittorio. All. Barile.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale