Cerca

News

Programmi e valori ai piedi del Musinè con i prossimi Esordienti a fare da traino

Sono i 2011 l'annata che desta più interesse tra le fila del Caselette con un doppio gruppo guidato anche dal Respnsabile Emanuele Groff

Programmi e valori ai piedi del Musinè con i prossimi Esordienti a fare da traino

A pochi giorni dall’inizio delle vacanze, in casa neroverde ci si sta muovendo per definire le future strategie e presentare l’organigramma del settore Scuola Calcio. «Abbiamo quasi tutto pronto – racconta il Responsabile Emanuele Groff -. A causa del basso numero di iscritti, ci rimane da stabilire se creare un gruppo per i 2016 o se aggregarli ai 2015; e per quanto riguarda questi ultimi aspettiamo l’ultima conferma dall’istruttore a cui abbiamo chiesto di accompagnarli durante l’anno».

ESORDIENTI

Insomma, nessun posto vacante: al Caselette è già tutto coperto. A partire dagli Esordienti 2010 viene riconfermato nel ruolo di unico tecnico Giuseppe Barillaro; tre allenatori per due gruppi nell’annata 2011: lo stesso Groff con Ezio Miseo sul primo e Michele Madaffari, ex Lesna Gold, sul secondo.

PULCINI

Doppia coppia di istruttori sia con i 2012 - Angelo Tornatale, che sale di categoria, e Marco Manfrin - che con i 2013, gruppo in cui viene rinominato Andrea Moia accompagnato da Ferdinando Gullo - vecchia conoscenza, fresco di un’esperienza all’Alpignano.

ATTIVITÀ DI BASE

Tra gli ultimi, non per importanza: si consolida nel ruolo di tecnico dei 2014 Samantha Russo; per i 2015 si è fatto il nome di Diego Crisafi, già in società come giocatore. Questo il punto finale della situazione con Groff: «Da un anno a questa parte, abbiamo invertito la rotta e vogliamo innalzare il livello. Ci piacerebbe ottenere maggiore visibilità e moltiplicare i numeri, in questo senso è già successo l’anno precedente con la vittoria di un paio di campionati invernali. Quello che conta però non è la medaglia, vogliamo essere conosciuti per i nostri valori. Non ci deve essere stress per la posizione in classifica ma l’importante è che i ragazzi giochino con personalità e impegno» conclude il Responsabile della Scuola Calcio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale