Goleador Cup. Al Chieri il trofeo più prezioso. Rosta, ecco le regine

0
329
goleador cup
Gli Esordienti del Chieri festeggiano il successo

Nella domenica appena trascorsa si è conclusa la 2° edizione del torneo, organizzato dal Moncalieri Calcio, “Goleador Cup“. Nel pomeriggio, a contendersi il trofeo più ambito sono le tre squadre di Esordienti fb inserite nel girone Oro, ossia: Chieri, Candiolo e Quincitava. Al termine degli incontri ad avere la meglio sono i collinari allenati dal tecnico Luca Buono, ex Moncalieri. Disputata invece la Fase Interregionale all’11° Trofeo Città di Rosta.

La partita decisiva per decretare i vincitori della competizione, è stata proprio l’ultima della serata nella quale si sono affrontate Chieri e Quincitava. Gli azzurri partono alla grande sbloccando il risultato dopo neanche un minuto di gioco grazie al micidiale sinistro di Ratazzo che dal limite dell’area non lascia scampo al portiere avversario. I ragazzi di Buono, nonostante il vantaggio iniziale continuano a pressare gli avversari ed a creare occasioni pericolose. Tutto ciò raggiunge il suo apice poco dopo con il raddoppio firmato Zocco, il collinare deposita il pallone in fondo al sacco dopo aver superato in dribbling un difensore ed essere rimasto freddo una volta trovatosi tu per tu con il portiere. Il terzo ed ultimo gol dell’incontro è stato realizzato da Forno che svetta in area del Quincitava e con un colpo di testa preciso manda in rete la punizione dello scatenato Ratazzo. Gli avversari però non stanno a guardare e provano la reazione in un paio d’occasioni ma senza creare pericoli dalle parti di Isopescu.

Il Chieri vince così la 2° edizione della Goleador Cup, con due vittorie su altrettante partite realizzando un totale di 20 marcature senza subirne nessuna.

Queste le parole di Buono al termine della competizione: «Sono molto soddisfatto della prestazione dei miei. Abbiamo giocato bene le prime due partite; poi nel pomeriggio si è alzato il livello ma i ragazzi hanno tenuto alta la concentrazione pressando gli avversari e recuperando tanti palloni. Alla fine abbiamo vinto la competizione giocando con cuore, intensità e determinazione. Una vittoria meritata sottolineata anche da un’ottima solidità difensiva come hanno testimoniato gli zero gol che abbiamo subito».

CHIERI: Isopescu, Tamas, Morello, Carbone, Siclari, Pennone, Ratazzo, Giglio, Zocco, Gasparin, Forno, Ferrero, Messina, Torre. Ist. Buono. Dir. Ratazzo.

11° Trofeo Città di Rosta – Fase Interregionale

11° Trofeo Città di Rosta
11° Trofeo Città di Rosta

Pronti via, e non si ha un attimo di tempo nemmeno per un caffè, è la risposta di Luca Pirronti, nel gestire risultati in tempo reale man mano che le gare si succedono nei campi di gioco. Con costanza e tanta dedizione Beppe Mirisola fronteggia gli ingressi delle società ai campi dandogli il benvenuto e li accompagna agli spogliatoi. Il tutto è organizzato alla perfezione ed è segno di tanta esperienza. Nulla è lasciato al caso, i genitori che entrano per la prima volta negli impianti sportivi non hanno che giudizi positivi. Certo è stata una sfacchinata, ci dichiara una mamma che accompagna il figlio proveniente dalla Liguria, ma giunti in questo luogo di pace si respira veramente in clima surreale che vale gli sforzi fatti per giungervi. Dello stesso parere il pubblico milanese del Baggio 2 che montano lo striscione di due metri per quattro in balconata. Il clima è di festa, il tifo rilassato e con tanta voglia di vedere un buon calcio, divertimento e di portarsi a casa un ricordo di queste stupende cornici montane. Il risultato non conta, ci urlano dal pubblico, ed è proprio così poiché quando segna la squadra avversaria per un gol strepitoso tutti si alzano in piedi ad applaudire e questo spettacolo dovrebbe sempre manifestarsi negli stadi e/o in qualsiasi evento sportivo. «Questo è premiante ci dice Pirronti, questo è lo sport che ci piace, oltre alla collaudata macchina organizzativa il vedere i genitori portare educazione e complimentarsi con lo staff ci riempie ancora di più il cuore. Devo fare un estremo ringraziamento anche all’Union Bussoleno Bruzolo, ed a tutto lo staff tecnico messo a disposizione, ci hanno dato una grossa mano affinché le gare svolte sui loro campi terminassero in modo corretto e senza nessun intoppo sia di carattere organizzativo che logistico. Weekend impegnativo ma ancora di più lo sarà il prossimo, poiché entreranno in gioco anche le squadre nazionali ed internazionali, staremo a vedere!». Pareri molto positivi sul torneo anche da chi arriva da fuori: «Si vede che l’organizzazione è di alto livello, già il fatto di avere l’arbitro in campo è una cosa positiva» il commento di Daniel Rossi, istruttore del Legnano.

Si parte con il pullman, alle ore 6.00, in piazzetta sono già ammassati borsoni da calcio e poco a poco iniziano ad arrivare tutti i genitori con figli, ancora assonnati, direzione Rosta. E così che inizia la giornata dei piccoli pulcini classe 2009 che dovranno gareggiare nel prestigioso trofeo dello Sporting Rosta. Ad attenderli, come sempre, Mirisola e Pirronti con tutto lo staff tecnico e la grande macchina organizzativa messa in campo per gestire al meglio la giornata. Accoglienza perfetta con genitori a seguito molto contenti. I ragazzi sono molto carichi e il confrontarsi con altre realtà, anche di livello superiore, è segno di maturità calcistica che non può che portare crescita e maturazione. Anche la Juventus Club Parma ha affrontato una trasferta piuttosto impegnativa, ma voleva esserci, ci dice Mauro Bonaccini tecnico di esperienza che segue i Pulcini da diversi anni. «Questa di Rosta è una manifestazione splendida che non ha eguali. Speriamo di fare bene poiché ci teniamo molto e siamo venuti per la prima volta appunto per rappresentare la nostra piccola società anche dove è poco conosciuta». Si parte puntualissimi in campo, come sempre, ore 9.00 ed è già spettacolo. La Pro Sesto di Mario Sava ha l’onere e l’onore di avere tra le file dei suoi ragazzini il fuori classe Valentino Lopez, anno 2009, figlio d’arte di Maxi Lopez, attualmente nelle file del Crotone. Gara molto vivace contro i pari anno della James (squadra Ligure) che dovranno soccombere per 3 reti a 1, gol di Valentino, ma con ottimo gioco di squadra. Molto positiva la gara successiva tra le compagini del Renate 1947 (squadra della Monza Brianza) che non solo batte la Pro Sesto per 3 a 1, ma nel triangolare di qualificazione abbatte i poveri ragazzi Liguri per 8 reti a zero. Positivo inizio del Legnano di Daniel Rossi che vince di misura 1 a 0 contro i ragazzi locali del Lucento. Un’intensa giornata di calcio, giocata all’insegna del fair play, da sottolineare la folta cornice di pubblico presente sugli spalti che tifa in modo corretto con molti applausi e cori da stadio. In concomitanza al campo in erba a undici, suddiviso in due gare, si disputano sul sintetico le gare dei Pulcini 2010 con società, come ad esempio il Renate, che propone più categorie allo stesso trofeo, qualificandosi anche bene alla fase del pomeriggio. I lacustri della Città di Baveno e la Polisportiva Genova si fronteggiano a viso aperto, anche su campo neutro, ma la gioia di partecipare alla competizione non ha eguali ed il livello tecnico e organizzativo lo dimostra. La Sisport, classe 2010, il Chisola ed il Pinerolo sono le porta bandiera Piemontesi che sono riuscite a tener testa a questo avvincente Fase Interregionale.

11° Trofeo Città di Rosta
11° Trofeo Città di Rosta

Fiume in piena Renate, presenti in tutte le categorie tranne una
A difendere i colori del Piemonte, in questa fase interregionale, troviamo: Città di Baveno (2007), Cheraschese (2009), Pinerolo (2010) e Sisport (2011)
Domenica pomeriggio costellata di grandi finali in quel di Rosta. Infatti, la fase interregionale del trofeo biancorosso è giunta alla sua conclusione. Sugli spalti un pubblico delle grande occasioni accompagna, come è stato per le gare fin qui disputate, tutte le categorie della Scuola calcio in quelli che saranno gli scontri decisivi per decidere quale società accederà definitivamente alla fase internazionale dove se la dovranno vedere con le professionistiche. Giornata di grande festa per il Renate, i lombardi, infatti, raccolgono successi in 4 delle 5 annate coinvolte; in particolare, nei 2008, 2009,2010 e 2011. Negli Esordienti Fair Play ad assicurarsi il passaggio del turno sono i ragazzi della Pro Sesto e del Città di Baveno. A fare compagnia ai lombardi neroazzurri negli Esordienti fb troviamo i corregionali della Pro Sesto; mentre nei Pulcini 2° anno, oltre al Renate già citato, troviamo la Cheraschese che, nell’ultimo scontro, ha superato 4-0 proprio i biancocelesti lombardi. Nei 2010 avanza alla fase successiva, grazie alla vittoria nello scorso tutto piemontese Sisport-Pinerolo proprio quest’ultimi. Il riscatto dei bianconeri arriva con i 2011 che superano per 7-3 i giovani giocatori della Pro Sesto. La fase internazionale prenderà il via sabato 12 Ottobre e terminerà con le finalissime in programma nel tardo pomeriggio del giorno successivo; le date sono condivise con in tutte le categorie a partire dagli Esordienti Fair Play fino ai Primi Calci del 2011.