Home Belle notizie Settimo, addio alle quote! Per i 2013 sarà una stagione... omaggio

Settimo, addio alle quote! Per i 2013 sarà una stagione… omaggio

Il Settimo annuncia una grande novità per la prossima stagione: per i nuovi iscritti al primo anno di Scuola Calcio, i 2013 per intenderci, non ci sarà da pagare nessuna quota. Zero iscrizione, zero mensilità, solo una grande offerta che permetta a tutti di avvicinarsi al calcio. Questo è il presupposto che si anela dietro ad una scelta che, per quanto nobile, potrebbe far comunque storcere il naso. Non chiamatelo marketing, però, perché nel farlo potreste lasciar intendere intenzioni negative che non rendono il giusto merito alla scelta della società.

Emiddio Ursillo, presidente del Settimo, commenta l’iniziativa dicendo che si tratta di «un’opportunità per tutti, uno stimolo, più che un regalo, per le famiglie della zona». Un’offerta per la collettività dunque, che mette il Settimo nella scomoda posizione di chiunque offra qualcosa a qualcuno: gratuità vuol dire efficenza? In tal proposito, risponde Elio Ossino, Responsabile della Scuola Calcio dei Viola, che a riguardo non ha dubbi: «Dobbiamo lavorare al nostro meglio perché i nuovi arrivati provino senso di appartenenza verso la società. A Smaldone, istruttore designato per i 2013, abbiamo già aggiunto Putignano, per garantire qualità a fronte dei numeri importanti che abbiamo messo in previsione. E qualora due istruttori non dovessero bastare, siamo pronti ad aggiungerne altri».

Più istruttori equivalgono a più allenamenti e, ancora Ossino, tende a precisare: «Siamo una delle poche società ad offrire ai 2013 la possibilità di un terzo allenamento settimanale, il sabato mattina. Non vogliamo caricare di lavoro i ragazzi, ma dare loro la possibilità di fare almeno due allenamenti nei sette giorni, al netto degli imprevisti. Tiro, passaggio e conduzione di palla non si imparano di certo con una sessione al mese». Il calcio non fa sconti, anche se la società sì. Eppure, per quanto l’iniziativa guardi a chi abbia voglia di giocare, ha un duplice aspetto da tenere in considerazione. Offre, infatti, anche la libertà di smettere per tutti coloro che non trovano nel calcio la propria strada. Spesso capita, nelle famiglie meno facoltose, che un bambino sia quasi costretto a finire la stagione per ammortizzare l’investimento dell’iscrizione: la gratuità, in questo caso, scioglie da ogni vincolo i genitori e premia la felicità del ragazzo.

«Il kit è l’unica cosa che facciamo pagare, prima però, parliamo con la famiglia. Vogliamo che la scelta di investire nella società, nel nostro progetto, sia riservata al desiderio di farne parte» aggiunge ancora Ossino, sottolineando come la continuità debba essere la parola d’ordine, soprattutto tra i più piccoli. «Se lavori bene, dopo un mese tutti i bambini vorranno avere la divisa» è più che uno spot per questa promozione, ma il segnale che questa scelta parta prima dal cuore che dalle tasche. «Abbiamo un obiettivo umano da far valere: se il calcio è lo sport “nazionale”, è giusto che sia aperto a tutti. Senza fare esclusioni di sorta». Porte aperte senza discriminanti, di questi tempi sembrerebbe un insulto, ma al Settimo provano a dimostrare il contrario. Una controtendenza che può solo giovare.

Edicola Digitale

Seguiteci sui Social

1,401FansMi piace
811FollowerSegui
37FollowerSegui
98FollowerSegui

I più letti

Conclusa la fase regionale della Danone Nations Cup

Nel fine settimana appena passato si è disputata, presso l'impianto dello Sporting Orbassano, l'ultima giornata della Fase Regionale della Danone Nations Cup. La manifestazione,...

Recuperi 2008, balzo in avanti di Barcanova e Dorina

Settimana di recuperi di campionato per i Pulcini 2008 con tante partite disputate sui campi della delegazioni di Torino. Dorina e Barcanova ne hanno...

Open day al CFT di Carmagnola, ecco come partecipare

La giornata di lunedì 17 giugno sarà molto importante, in vista della prossima stagione, per il Centro Federale Territoriale di Carmagnola. Nell'impianto di corso...

Dove saremo: ecco le partite che seguiremo nel fine settimana

Dove saremo: ecco le partite che seguiremo in questo fine settimana. Queste la partite, dagli Esordienti ai Pulcini di Torino, Ivrea, Pinerolo e Alessandria,...

Articoli Correlati

Parola a Vincenzo Incardona, da tanti anni ormai istruttore nella Scuola calcio

Vincenzo Incardona, ora istruttore dello Spazio Talent Soccer, segue da anni ormai i ragazzi della Scuola calcio con esperienza in varie società del torinese. Seguendo...

Il 2020 della Scuola calcio, ripercorriamo le tappe di un sentiero tortuoso

Se ne va l'anno più complicato di sempre nella storia della Scuola calcio. Un 2020 in cui si è giocato pochissimo: gennaio, febbraio (non...

Alessandro Nurchis e il Volpiano 2011, Sacchi come ispirazione e le abilità dell’oratorio

Sono ben 17 le reti segnate dal Volpiano 2011, per un inizio di stagione spumeggiante e carico di buona energia mostrata sia in partita...

Luciano Domenico e Cit Turin – la storia dell’eroico partigiano Undici

Luciano Domenico, questo è il giovane il cui nome ha ricevuto la dedica della Scuola Calcio del Cit Turin. Domenico è stato un giovanissimo...

Il Salone Internazionale del Libro rilancia, ecco l’edizione 33 al via il 4 dicembre

Il Salone Internazionale del Libro riapre i battenti in formato espanso. Significa che la nuova edizione, la numero 33, sarà più ampia delle precedenti?...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.