Cerca

Addio a Sergio Vatta, uomo del Filadelfia e scopritore di campioni

Sergio Vatta
È mancato questa mattina, 23 luglio, Sergio Vatta. Dal 1976 al 1991 le giovanili del Toro sono state il punto di riferimento nazionale, vincendo tutto quello che si poteva vincere in Italia con la Primavera e la Berretti. Tutto sempre e solo sotto la guida del mitico responsabile Sergio Vatta. A lui va dato merito della scoperta di tanti campionissimi cresciuti al Filadelfia, da Christian Vieri a Gianluigi Lentini, passando anche da Benny Carbone, Pippo Pancaro, Roberto Cravero, Diego Fuser, Sandro Cois e Dino Baggio. Da calciatore ha militato nelle serie inferiori con le maglie di Triestina, Fano e Campobasso tra le altre. Divenne poi allenatore e dopo qualche stagione si trasferì in Piemonte alla guida di Ivrea, Asti e Pro Vercelli mentre nel '72 approdò allo Junior Casale che nel giro di due stagioni portò in Serie C1. Nel '76 arrivarono gli anni più importanti, quelli al Toro. Nel '91, finita l'esperienza granata, entrò nei quadri tecnici della Nazionale allenando anche la selezione femminile. Dopo passò alla Lazio con la quale vinse il Campionato Primavera e prima di ritirarsi fu anche responsabile del Settore giovanile del Paok Salonicco e direttore generale dell'Alessandria. Vatta aveva 82 anni.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale