Pianezza, Oppedisano presenta lo staff e le speranze per la nuova stagione

0
242
Pianezza-Sandro-Oppedisano
Sandro Oppedisano, Responsabile Scuola Calcio Pianezza

Se da un lato per i professionisti è giunto il momento di riprendere da dove ci si era fermati, per il calcio dilettantistico è già ora di pensare alla prossima stagione. Tra coloro che stanno volgendo l’occhio al futuro c’è anche il Pianezza. La società rossoblu ha da poco definito l’intero organico per l’annata 2020/2021.

Per la Scuola calcio abbiamo:
– Esordienti Fair Play: Giovanni Baschirotto
– Esordienti fb: Mattia Crovasce (ex istruttore dei 2007) e Tiziano Porcu
– Pulcini 2010: Daniele Di Bisceglie
– Pulcini 2011: Lorenzo Minnici
– Primi Calci 2012: Daniele Rolino
– Primi Calci 2013/2014: Christian Somale (ex Rangers Savonera e Real Leinì)

Come si evince dall’elenco, la società pianezzese ha pressoché confermato lo stesso organico dell’annata passata con un piccolo riarrangiamento nei 2009 dove il gruppo di Max Giannone sarà guidato da Mattia Crovasce, mentre il primo accompagnerà i 2007 nel loro percorso nel Settore Giovanile all’interno del campionato interprovinciale. L’unica novità è il gradito ritorno, dopo un anno d’assenza, di Christian Somale alla corte del Pianezza come istruttore dei Primi Calci. Ricordiamo che in passato ha allenato, tra gli altri, i 2008 al loro primo anno di calcio a 7. Il resto degli allenatori in lista è rimasto alla guida degli stessi gruppi della passata stagione.

Per raccontarci come si sta evolvendo la situazione nella società di via Enzo Ferrari abbiamo contattato Sandro Oppedisano, il Responsabile della Scuola calcio: «Finalmente sono ripresi gli allenamenti. Ovviamente stiamo seguendo tutte le direttive, infatti, i nostri tecnici lavorano con piccoli gruppi formati da 8-10 ragazzi, svolgendo solo giochi individuali e, all’ingresso, rileviamo la temperatura corporea di tutti. La speranza è che venga confermata la possibilità di svolgere anche le partite dal 26, speriamo bene».
Come per molte società anche per il Pianezza ripartire dopo il blocco non è semplice: «L’annullamento dei tornei è stata una grande perdita per la nostra società, così come lo è stata per tutte, perché queste competizioni danno una bella spinta per l’avvio della nuova stagione. C’è stato un piccolo aiuto da parte delle istituzioni ma non è stato sufficiente, io però sono fiducioso e penso che troveremo il modo di ricominciare al meglio. Nonostante siano ancora tante le situazioni irrisolte noi stiamo ricostruendo, tutto lo staff si è messo a disposizione della società e si lavora con serenità. Per quanto riguarda le iscrizioni penso che la maggior parte verranno confermate ma per avere un’idea migliore bisognerà aspettare Luglio/Agosto. Spero che la situazioni non peggiori di nuovo e che tutto proceda per il meglio»