Cerca

Gli Orizzonti limpidi degli Esordienti 2009 dell'Alicese

Alicese EsoB
Elia Salaro, allenatore degli Esordienti 2009 della società dell' Alicese Orizzonti, fa davvero ben sperare in un futuro roseo per la squadra. La parola d'ordine? « Divertimento e crescita emotiva dei bambini. Loro sono il centro di tutto». L'istruttore, al suo settimo anno nel ruolo di allenatore, sta studiando per conseguire il patentino Uefa C, e nel frattempo entra nel cuore dei suoi piccoli campioni accompagnandoli nel percorso di crescita non solo tecnico, ma anche personale: «Sono ormai 5 anni che alleno l'Alicese Orizzonti, e non potrei esserne più felice. Mi trovo davvero bene, ci sono dei gruppi fantastici e molto promettenti con cui lavorare. Per me è indispensabile che i bambini imparino il gioco di squadra, senza ovviamente soffocare i talenti individuali di ciascuno di loro. Al di là del risultato delle partite, desidero che i bambini si divertano e apprendano il calcio in tutte le sue sfumature. Io sono severo, pretendo molto da loro, ma solo perché so che possono dare molto di più. Sono davvero una bella squadra, con un livello omogeneo di preparazione». Andiamo a conoscere la squadra più da vicino, attraverso le parole di Salaro: Luca Barzog: Sono 3 anni che gioca con me, è cresciuto davvero molto. Un portiere estremamente capace tra i pali, che è migliorato tanto anche nel gioco coi piedi. Nicolò Lo Martire: E' un 2010, ma pur essendo più piccolo è proprio bravino. Capace e tranquillo, trasmette molta sicurezza ai compagni. Stefano Carbone: Quando ha iniziato ad allenarsi con me tre anni fa era piuttosto indietro, ma adesso grazie al suo impegno e ai sacrifici che ha fatto è arrivato al livello del resto della squadra. Simone Miccoli: Si è allenato un anno con me, poi si è trasferito a Strambino e adesso ha scelto di tornare. E' un bambino che ascolta molto le direttive e i consigli, mettendoli in pratica per aiutare la squadra. Alessandro Aresti: Sono 3 anni che lo alleno, all'inizio era un esterno, poi si è proposto come difensore e devo dire che è stata una piacevolissima sorpresa. Ha ottimi tempi di gioco, sa quando intervenire in scivolata e difende bene. Può davvero fare la differenza negli incontri. Fabio Ceccato: Al di fuori della sua bravura calcistica, una delle caratteristiche che più apprezzo di lui è che ha sempre il sorriso, indipendentemente dall'esito della gara. E' un gran motivatore. Edward Carabulea: Difensore che "calcola" molto, insieme ad Aresti formano una coppia difensiva esplosiva, perché si compensano. Jacopo Tibi: Tecnicamente molto capace, anche se ogni tanto va "punzecchiato" per dare il massimo. Christian Tenca: A livello tecnico è uno dei bambini più promettenti e capaci, anche se ha un bel caratterino a volte difficile da gestire. Sono molto orgoglioso di lui, di dov'è arrivato con la squadra e dei progressi che ha fatto. Mattia Laurenti: E' un attaccante dal fisico prestante. S'impegna sempre tanto per migliorare e sa ascoltare i consigli. Stefano Lombardi: E' un centrocampista molto bravo, risponde sempre che vuole ascoltare "il mister, solo il mister" quando qualcuno gli dà dei suggerimenti. Tocca tanti palloni durante le partite, sa dettare il ritmo di gioco. E' il metronomo della squadra, un piccolo regista. Alessandro Lo Martire: Fratello di Nicolò, lui è attaccante. Ha tantissima voglia d'imparare, il suo entusiasmo è contagioso e segue sempre tutte le direttive. Christian Di Lorenzo: Più piccolo degli altri, è un 2010 piuttosto timido. Stando insieme agli altri sta crescendo molto, si sta "sciogliendo" e imparando i meccanismi del gioco di squadra. Emanuele Tallon: Basa ilsuo gioco sul fisico, essendo molto possente. Anche lui, come il resto dei bambini, ha fatto degli enormi progressi. Mattia Di Nieri: Anche lui ha un fisico possente che cerca di sfruttare sul campo. A livello tecnico è cresciuto tanto. Un grande merito nella gestione e nella mentalità di squadra va anche ai dirigenti, che si prodigano sempre per il benessere collettivo: Emma Pinto, Mario Lo Martire (padre di Nicolò e Alessandro) e Valentin Carabulea (padre di Edward).
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale