Cerca

SkillStar-San Giacomo Chieri Esordienti B: la tripletta di Sieve e un doppio Mastrocola regalano la rimonta dopo il vantaggio di Di Marco

sg. chieri 2009 cosola alessandro

I ragazzi del San Giacomo Chieri 2009, vittoriosi in via Servais

Si torna finalmente al giocato anche nella scuola calcio e a prendersi la scena nell'amichevole di via Servais sono gli Esordienti 2009 di SkillStar e San Giacomo Chieri con i collinari che, nonostante il gol subito all’8’ del primo tempo - bel colpo di testa da corner di Matteo Di Marco - riescono a ribaltare tutto e a imporsi con ben cinque reti spalmate sulle tre frazioni. Protagonista assoluto Alessandro Sieve che, dopo aver trovato il pareggio anche lui di testa al 16’, si regala una personale tripletta segnando anche il terzo gol degli ospiti e un bellissimo pallonetto in occasione dell’1-5. Vero e proprio mattatore del match anche il fantasista Jacopo Mastrocola, autore di due perle col suo mancino: al 5’ del secondo tempo con un tiro incredibile praticamente dalla bandierina del calcio d’angolo; e poi al 4’ del terzo tempo quando, dopo una bellissima veronica al limite dell’area, si decentra sulla sinistra e lascia partire una conclusione molto tagliata che sorprende il portiere avversario Lorenzo D’Apuzzo sul secondo palo. Proprio allo scadere del match c’è poi una gioia personale anche per il capitano e numero dieci della SkillStar, Michelangelo Condini, che da una posizione molto defilata trova un consolatorio 2-5 su calcio piazzato che batte Fabio Azzinnaro, autore comunque di diverse parate degne di nota. Una gara dal punteggio forse troppo severo rispetto alla buona mole di gioco messa in campo dai padroni di casa, con gli ospiti comunque molto bravi a sfruttare al meglio i propri punti di forza specialmente in fase di gestione del pallone e nelle transizioni veloci.

Divisione della posta. I padroni di casa, guidati dall’istruttore Alessandro Campo, esordiscono sul proprio terreno dopo aver riassaporato l’atmosfera della partita in quel di Grugliasco per il match col BSR di una settimana fa. Di fronte a loro i collinari di Alessandro Cosola arrivati a Torino con tanta voglia di mettersi in mostra. A partire con maggiore convinzione nei primissimi minuti sono proprio gli ospiti, con uno scatenato Mastrocola il quale al 3’ impegna da subito un attento D’Apuzzo, bravo a deviare in angolo alla prima chiamata in causa. Quello dei collinari è però solo uno squillo perché col passare dei minuti è invece la SkillStar a prendere le redini della partita. A fare la differenza è la coppia d’attacco formata da Condini e Di Marco con quest’ultimo che sfrutta gli ottimi corner del compagno fantasista e svetta di testa in un paio di occasioni sfruttando alla grande la propria statura. È così che all’8’ arriva il vantaggio casalingo: i ragazzi di Alessandro Campo attaccano soprattutto a destra e dalla ottima catena di fascia formata da Ettore Adornetto e Tommaso Taraschi scaturisce il calcio d’angolo battuto alla grande da Condini per la testa di Di Marco: 1-0. Il gol subìto lascia un attimo di sconforto nelle file dei collinari e ad approfittarne è anche la catena mancina della SkillStar: ci prova dalla lunghissima distanza Andrea Nagliero al 10’, ben coadiuvato dal compagno di fascia, Nicolò Spadarotto. Ma gli attacchi dei giallo-fluo non si fermano qui perché un minuto dopo è ancora Condino a chiamare Azzinnaro a una super parata in tuffo. A reagire con più convinzione per gli ospiti è il numero sette Gabriele Nigra, autore di una grande partita sulla fascia sinistra da dove lascia partire diversi traversoni insidiosi. Come al 15’ quando da una sua giocata nasce il calcio d’angolo sul quale però Riccardo Piras non riesce a inquadrare la porta. È l’avvisaglia del pareggio perché passa neanche un minuto che, sempre da un corner di Nigra, gli ospiti trovano l'1-1: lo spiovente dalla sinistra supera D’Apuzzo e consente a Sieve di trovare un facile colpo di testa praticamente sulla linea di porta al 16’ con tanto di esultanza stile “Dybala mask”. Il gol segnato dà grande carica al San Giacomo: il terzetto difensivo composto da Alessandro Magi, Riccardo Piras ed Edoardo Scicolone cresce in autorità, così come il regista Francesco Magi comincia a prendere confidenza in mezzo al campo. A farsi vedere più di tutti è però il solito Mastrocola che al 18’ si mette in mostra anche con una bellissima rovesciata in area, ben parata da D’Apuzzo. Nel finale di frazione c’è ancora tempo per un altro tentativo SkillStar: bravo Azzinnaro a fermare la conclusione di Spadarotto.

 

skillstar-san giacomo chieri
La SkillStar 2009 di Alessandro Campo

 

Mastrocola-Sieve tandem fatale. Nella seconda frazione il San Giacomo riprende da dove aveva finito: ottimi i subentri di Tommaso Girardi, Federico Agliati ed Edoardo Cassatella, e nel giro di 5’ i collinari si ritrovano in vantaggio. Un tiro-cross veramente incredibile dalla zona del corner sinistro da parte di Mastrocola beffa il portiere Daniele Diallo che può solo guardare il pallone scavalcarlo ed insaccarsi in rete per l’1-2. La reazione dei padroni di casa è affidata soprattutto a Filippo Gasparro, il quale ci prova ripetutamente dal momento in cui fa l’ingresso in campo a inizio ripresa. I suoi tentativi in coppia con Di Marco però non sortiscono i tentativi sperati e anche il destro dalla distanza di Enzo Franzè al 12’ è troppo largo per impensierire Azzinnaro. Ecco allora che al 15’ arriva l’allungo decisivo da parte del San Giacomo: dopo un’azione confusa con tante buone respinte da parte di Gabriele Accornero, Andrea Basano e Davide Diallo, è ancora Sieve a trovare la rete con un destro a porta praticamente sguarnita per l’1-3. La SkillStar in ogni caso non si abbatte e a suonare la carica sono i soliti Di Marco e Condini: sull’ennesimo corner battuto dal dieci è però bravissimo Azzinnaro a parare la conclusione del numero sei. I padroni di casa chiudono il secondo tempo raccogliendo meno di quello che seminano e nel terzo tempo capitolano concedendo altri due gol a un San Giacomo per nulla sazio. Al 4’ arriva un altro grandissimo gol di Mastrocola che dopo una splendida veronica si defila sulla sinistra e lascia partire ancora una volta un potente mancino che trova l’incrocio opposto battendo un incolpevole D’Apuzzo. Passano poi quattro minuti e all’8’ ecco l’ultimo gol ospite: bellissima azione sulla sinistra di Nigra che mette in mezzo un pallone insidioso sul quale si avventa Sieve anticipando l’uscita di D’Apuzzo con un pallonetto preciso che gli vale la personale tripletta. A una decina di minuti dalla fine Alessandro Campo decide allora di intervenire con un timeout per spezzare un po’ il ritmo avversario. È una mossa che si rivela azzeccata perché i suoi rientrano sul terreno di gioco con il piglio giusto, buono per trovare quantomeno un altro gol consolatorio: dopo alcuni minuti di recupero utili a mettere ulteriore benzina nelle gambe, al 22’ è la punizione da posizione molto defilata di Condino a insaccarsi alle spalle di Azzinnaro per il 2-5 finale.

 

IL TABELLINO 

SKILLSTAR-SG.CHIERI 2-5 RETI (1-0, 1-5, 2-5): 8' Di Marco (Sk), 16' Sieve (Sg), 5' st Mastrocola (Sg), 15' st Sieve (Sg), 4' Mastrocola (Sg), 8' Sieve (Sg), 22' Condini (Sk). SKILLSTAR: Diallo, Adornetto, Nagliero, Accornero, Basano, Di Marco, Taraschi, Franzè, Spadarotto, Condini, Gasparro. A disp. D'Apuzzo . All. Campo. SG.CHIERI: Azzinnaro, Magi A., Scicolone, Magi F., Agagliati, Piras, Nigra, Sieve, Luison, Mastrocola, Girardi. A disp. El Kabdany, Cassatella. All. Cosola. Dir. Magi.

LE INTERVISTE

Al di là di quello che dice il tabellino, l’istruttore di casa, Alessandro Campo, può comunque ritenersi soddisfatto soprattutto per la bella prima frazione, queste le sue parole: «In queste partite dopo la ripresa è un po’ una nostra caratteristica quella di partire bene e fare fatica nel secondo e terzo tempo. Sappiamo che c’è molto da lavorare perché siamo ancora una società nuova e in fase di costruzione. Sono arrivati diversi elementi nuovi e questo fa molto piacere, ora abbiamo un bel gruppo di 17-18 ragazzi e ci sarà modo di assemblarci al meglio».

Inevitabile contentezza alche per il tecnico ospite, Alessandro Cosola: «È stata inevitabilmente una partita a basso ritmo ma nel complesso siamo stati in grado di tenerlo un po’ più alto rispetto agli avversari. Questo ci ha consentito di avere la meglio ma sono contento anche del gioco espresso. Abbiamo imbastito qualche buona azione corale: mi è piaciuta in particolare quella del quinto gol quando abbiamo sfruttato tutto il fronte offensivo partendo da destra e arrivando al cross dalla sinistra».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale