Cerca

Lascaris-Lucento Esordienti B All Stars: Alessio Scanu para il primo rigore, pianezzesi campioni

0618d579-dd01-4a36-a450-7f71ca77d8b7

La festa del Lascaris Esordienti 2009 di Umberto Santoro

Questa volta i rigori premiano il Lascaris. Dopo che nella semifinale i tiri dal dischetto erano stati propizi al Lucento, nella finalissima dell'All Stars Esordienti 2009 i rossoblù di Simone Mezzogori devono arrendersi ai pianezzesi guidati dall'ex Umberto Santoro. In seguito allo 0-0 maturato nei tempi regolamentari sono decisivi la parata di Alessio Scanu sul primo rigore della serie e l'ultimo fatale errore dell'attaccante lucentino Acsar Barbuta, sfortunato nel cogliere in pieno la traversa. A scatenare la festa bianconera è poi il centro di Riccardo Rotunno che non sbaglia il quinto e ultimo tiro dagli undici metri. Il punteggio finale è un 4-3 che fa da contraltare a cinquanta minuti di gioco conclusisi a reti bianche. Tanta battaglia in una gara contrassegnata dalla tipica tensione da finale, godibile per intensità ma condita anche da giocate spesso frettolose. A risaltare nel batti e ribatti generale sono soprattutto le difese: molto bene Lorenzo Rousseaux, Albert D'Amici e Samuel Schiffo da una parte. Ottimi anche Stefano Laguardia, Alessandro Penta e Jacopo Ligas, che con la loro solidità giocano un ruolo decisivo nella vittoria del titolo per i pianezzesi.    


I campioni del Lascaris con il presidente del Venaria Antonino Esta

  Nessun padrone. Il match parte subito fortissimo con l'occasionissima per Aron Persiano che colpisce troppo d'esterno da buonissima posizione dopo la bella giocata sulla destra di Manuel Casazza. Al 3' ancora Lascaris pericoloso ma William Mangino - grande protagonista del primo tempo - chiude troppo la conclusione col destro. Il Lucento prova a rispondere con la classe del numero dieci Lorenzo Perardi ma il suo tentativo è respinto al limite dell'area dall'ottimo centrale difensivo Stefano Laguardia. È una gara frenetica in avvio e al 4' ci vuole un super Gabriele Frascaria che in tre occasioni è provvidenziale sui tentativi ravvicinati dei soliti Persiano e Mangino. La più grande occasione lucentina capita sulla testa di Acsar Barbuta al 12' ma la capocciata del centravanti è alta sopra la traversa e non dà problemi a Luca bosco. La seconda parte di frazione è una battaglia senza padroni: né Persiano né Mangino né Casazza riescono a trafiggere un attento Frascaria. Da segnalare un primo tempo veramente sontuoso da parte di Albert D'Amici, baluardo difensivo rossoblù che abbina alla sagacia tattica anche grande sicurezza tecnica. Tutto dagli undici metri. Nella ripresa è subito impegnato il portiere bianconero Alessio Scanu che si fa trovare pronto con una bella uscita di pugno sugli sviluppi di un corner insidioso di Mattia Serra. I pianezzesi si affidano alla solita grande forza fresca di Enrico Laneri ma non riescono ad andare al tiro mentre dall'altra parte è Cristian Borgotallo a mettersi in mostra sulla fascia sinistra, coadiuvato dall'ottimo lavoro a centrocampo di Francesco Bardinella. Chi però si rende protagonista di una grandissima prestazione è Mattia Fabozzi, straordinario da terzo difensore di sinistra. Tra i più intraprendenti c'è come sempre Perardi il cui destro al 9' è però troppo stretto sul primo palo. Il portiere rossoblù Alessandro Patella vive invece un pomeriggio di ordinaria amministrazione ed è chiamato al primo intervento giusto al 23' quando interviene ottimamente in uscita sul corner di Mangino, rientrato in campo al posto dell'ottimo Laguardia per l'assalto finale. Un arrembaggio che però non porta nulla e sono dunque i rigori a decretare la squadra vincitrice del torneo. Comincia il Lucento, poi tocca al Lascaris. Subito un doppio errore da una parte e dall'altra con Scanu che parà il destro di Perardi e Scalenghe che coglie una sfrotunatissima traversa interna con il pallone che rimbalza sulla linea di porta. Non sbagliano invece Bardinella, Policino e Borgotallo per i rossoblù, così come Casazza, Persiano e Fiume per i pianezzesi. Il punto di svolta arriva con l'errore di Acsar Barbuta: traversa piena! Il destino è nei piedi di Riccardo Rotunno che non tradisce e fa esplodere il tripudio bianconero.  


Il Lucento di Simone Mezzogori, secondo classificato nel torneo All Stars Esordienti B

IL TABELLINO

LASCARIS-LUCENTO 4-3 LASCARIS: Scanu, Laneri, Giliberto, Rotunno, Penta, Dino, Scalenghe, Mangino, Fiume, Persiano, Bosco, Ligas, Casazza, Laguardia, Spina. All. Santoro. Dir. Penta - Dino. LUCENTO: Patella, Barbuta A., Cardona, Schiffo, Rousseaux Valdes, Damici, Borgotallo, Bardinella, Fiorito, Perardi, Vizzi, Frascaria, Policino, Suraci, Serra M., Fabozzi. All. Mezzogori. Dir. Perardi - Cardona. SEQUENZA RIGORI: Perardi (Lu) parato; Scalenghe (La) traversa; Bardinella (Lu) gol; Casazza (La) gol; Policino (Lu) gol; Persinao (La) gol; Borgotallo (Lu) gol; Fiume (La) gol; Barbuta (Lu) traversa; Rotunno (La) gol.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale