Cerca

Valli di Lanzo Plus: L'incontro con la Pro Vercelli per sviluppare metodi e approccio

Lo stemma del Valli di Lanzo Plus nato dall'unione tra Fiano e Val d'Lans

Intervista

Dallo staff di De Zerbi ai tecnici di Genoa e Samp: il Valli di Lanzo Plus cresce grazie agli incontri targati Pro Vercelli

Il Responsabile Formativo Lorenzo Ponte ci racconta come la società punta a migliorare l'esperienza sportiva dei bambini

Tempo di formazione per la squadra istruttori del Valli di Lanzo Plus che grazie all'incontro avvenuto con la Pro Vercelli hanno avuto modo di confrontarsi sui metodi di allenamento e l'approccio che si inizia ad avere con i ragazzi fin dalla Scuola Calcio. Per saperne di più abbiamo sentito Lorenzo Ponte, Responsabile Formativo dei rossoblù: «L’incontro sulla metodologia di allenamento dei pulcini è solo uno degli incontri organizzati con la Pro Vercelli, eventi ai quali possiamo partecipare come società affiliata.

Il focus di quest’ultimo era la praticità, ovvero poca teoria, e l’utilizzo degli strumenti di tutti i giorni degli allenatori: il foglio con la seduta, materiali, spazi e tempi. Preziose linee guida su come organizzare al meglio un allenamento, già comunque messe in pratica dai nostri istruttori. Gli altri incontri a cui abbiamo partecipato hanno visto protagonisti tecnici di Genoa, Sampdoria, e il professor Tibaudi facente parte dello staff tecnico Roberto De Zerbi, ex Sassuolo ora allo Shakhtar Donetsk».

Tutti aspetti che non fanno altro che arricchire l'offerta di crescita che il Valli di Lanzo Plus mette a disposizione dei propri tesserati: «Pensiamo che affiliarci ad un club che fa calcio per professione possa portare alla nostra realtà molti vantaggi. Prima di tutto poter avere sempre un parere, un’opinione o un consiglio sulle nostre proposte.

L’obiettivo del Valli di Lanzo Plus infatti è portare ai propri tesserati la maggior qualità possibile: sia agli istruttori, ai quali sono aperti gli incontri con la Pro Vercelli, sia ai nostri bambini. Oltre alla teoria, il progetto di affiliazione ci porta anche alla pratica. Sono in programma infatti sedute con i tecnici della Pro Vercelli, che avremmo già iniziato se non fosse stato per la neve e per le difficoltà legate alla pandemia. In queste occasioni contiamo di mettere in pratica la teoria appresa, e di essere come “spugne”, pronti ad apprendere al meglio le linee guida che andremo a ricevere: sarà sicuramente un momento di crescita per i nostri tecnici e soprattutto per i bambini.

Loro sono in fondo il centro di questa iniziativa, l’affiliazione con la Pro Vercelli è anche un’opportunità che diamo a loro per poter puntare in modo pratico al professionismo. Far respirar loro l’aria del grande calcio, magari portarli allo stadio, organizzare visite in loco e altre iniziative interessanti».

Calcio ma non solo per la crescita dei bambini: «Un altro principio sul quale crediamo molto è il multisport, concetto già molto diffuso in altri paesi europei. Pensiamo che durante l’attività di base possa essere utile al bambino far “muovere” tutte le parti del corpo, usare strumenti diversi ed imparare gestualità complementari. Per questo abbiamo pianificato delle sedute di mini basket e mini volley organizzate dai responsabili Ghirardello e Melato. Insomma, siamo solo all’inizio di questo percorso che crediamo possa portare presto i suoi frutti: per ora i feedback sono positivi e i numeri lo dimostrano».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400