Cerca

Proposte tecniche di allenamento individuale FIGC. Esordienti puntata 9

Allenamenti individuali

Allenamenti individuali

Nona puntata delle “Proposte tecniche per sedute di allenamenti individuali” per la categoria Esordienti. Sono proposte dalla  FIGC per l’attività di base. La proposta in esame si intitola  AZIONI DINAMICHE A 2. L’ambito di riferimento è quello  tecnico. Il contenitore è nell’area  tecnica funzionale. Questa proposta dura  15 minuti in totale. Si pratica sul campo 16×32 metri.

Anche questo esercizio consiste in gesti tecnici ripetuti. Bisogna alternare passaggi e movimenti. Lo scopo è di portare la palla da un vertice all'altro. Gli atleti sono a coppie dentro due spazi a rettangolo. Altri 4 giocatori restano fuori dall'area, in posizione di vertice. Loro usano una sola sfera.
Regole e varianti
L'azione inizia dal vertice basso, fuori dai due settori, continua lungo tali spazi, finché il pallone arriva al vertice alto. A quel punto, l'azione prosegue nella direzione opposta. La tecnica rimane libera per gli atleti, dentro alcune opzioni. Queste sono, passaggi a sostegno, passaggi in avanti, conduzioni della sfera e, infine, ricerca del filtrante per superare un intero settore. Tali scelte devono, comunque, essere veloci e con il metodo più efficace, secondo la posizione del corpo degli atleti. La postura può essere aperta o chiusa. Negli spazi ci vanno, al massimo, due calciatori. Quando un atleta esterno entra nel settore, uno dei due interni deve uscire per equilibrare di nuovo il numero totale. In tale modo si favoriscono, quindi, lo scambio di posizioni e l'intensità dinamica dell'attività. Mentre si svolge l'azione, gli atleti provano a imprimere ritmo con iniziative per i passaggi in verticale, oltre che scambi orizzontali ed originalità. Le idee creative sono i tagli, le sovrapposizioni, gli inserimenti e le corse nello spazio. Obiettivo finale dell'attività è ridurre i tempi tecnici, riconoscere gli spazi di gioco e considerare le posizioni le posizioni come fattori alternativi e di movimento. Dopo un passaggio, comunque, l'atleta può decidere di stare fermo. Lo spostamento può avvenire lontano dallo sviluppo dell'azione di due giocatori non coinvolti nella combinazione. I vertici alti possono ricevere la sfera anche fingendo un inserimento in profondità, senza rimanere chiusi a terminare l'azione.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale