FIGC Piemonte e Vda, una settimana di incontri su Zoom

Il progetto AST ed il problema del Dropout

0
94
Logo Figc

Proseguono i tanti incontri organizzati dalla FIGC Piemonte e Valle d’Aosta per il Settore giovanile e scolastico. La settimana di impegni e videoconferenze su Zoom è iniziata con l’incontro della quarta serata SGS Academy, dove sono stati illustrati i progetti organizzati nelle scuole e sulla formazione interna del coordinamento regionale Piemonte e Vda con relatori Mirella Ronco e lo psicologo Matteo Gabiano.

Venerdì 20 novembre, si è svolta invece la videoconferenza del progetto AST rivolta ai dirigenti e agli allenatori della società Acf Alessandria con lo staff del Centro Federale Territoriale di Alba. Una serata in cui si è parlato del problema dell’abbandono dell’attività sportiva nel periodo dell’adolescenza, e ‘la motivazione e l’orientamento al compito come presupposti fondamentali nel creare ambienti favorevoli nell’apprendimento ed in controtendenza al fenomeno del Dropout‘.
Per quanto riguarda invece il CFT di Gassino Torinese, si è svolta una call che ha avuto come argomento ‘l’organizzazione dell’allenamento e seduto con più giochi e meno esercizi’ con la presenza delle società Borgaro Nobis, Ivrea Calcio e Torino femminile e 17 tecnici oltre allo psicologo Edoardo Ciofi.
Ultima in ordine di tempo, ma non di importanza, la call tenutasi gli istruttori che hanno partecipato ai corsi Uefa C nell’ultimo anno, organizzati dal Coordinamento Sgs Regionale Piemonte VdA, in un evento unico a livello nazionale. Hanno partecipato 94 persone tra cui i docenti dei corsi Stefano Guidoni e Gianni Di Guida. L’incontro si è tenuto in modalità di racconto dove ogni collaboratore ha preso parte attivamente parlando della sua esperienza personale.