Proposte tecniche di allenamento individuale FIGC. Primi Calci puntata 10

Termina l'elenco delle iniziative federali per proseguire l'attività di base

0
190
Allenamenti individuali
Allenamenti individuali

Decima ed ultima puntata delle “Proposte tecniche per sedute di allenamenti individuali” per la categoria Primi Calci – Piccoli Amici. Sono proposte dalla FIGC per l’attività di base.

Con questa, termina la presentazione di tali proposte nella Scuola Calcio, presentate durante gli ultimi mesi, soprattutto nelle ultime settimane. Rimane l’augurio di una pronta ripresa delle competizioni sportive nell’immediato futuro, mentre la situazione sanitaria generale rimane ancora piuttosto incerta.

La proposta in esame si intitola IL CIRCO. L’ambito di riferimento è quello motorio. Il contenitore è nell’area esplorazione del movimento. Questa proposta dura 15 minuti in totale. Si pratica sul campo 20×20 metri.

L’attività consiste in esercizi individuali con il pallone per creare vari tipi di acrobazie. Ogni atleta ha una sfera. I giocatori si mettono sempre distanziati uno dall’altro nell’ampio quadrato dell’area.

Regole, varianti ed ambientazioni

Ci sono alcuni gesti, detti anche colpi, legati ad uno specifico animale. Quello dello scorpione, colpendo di tacco al volo una palla lanciata con parabola alta. Quello del giaguaro, ossia una rovesciata. Quello della biscia, una semi rovesciata. Quello del delfino, cioè dei colpi di testa al volo in tuffo. Infine quello dello struzzo, con la sfera colpita di sedere in salto.

Gli istruttori spiegano l’azione agli atleti, che la provano in forma libera per capire se loro hanno afferrato il giusto modo di eseguirla. Può esserci una dimostrazione pratica dello stesso allenatore, o l’utilizzo di un compagno se dovesse servire per comprendere meglio il gesto tecnico.

L’istruttore premia la bravura degli atleti e la fantasia profusa nell’attività, a prescindere dal risultato finale. I giocatori possono ideare nuove soluzioni a cui dare un nome. Lo scopo finale è di far apprendere agli atleti le diverse alternative nel colpire la sfera, interagendo con lo spazio intorno a loro.

L’esercizio si può cambiare inserendo una porta per ciascun giocatore per fare gol alla fine del colpo scelto da loro. Anche nei Piccoli Amici si svolge l’attività, però i tecnici possono rendere più semplici i movimenti ed i modi di usare la sfera. Gli atleti possono rappresentare uno staff di un circo che prepara acrobazie per stupire il pubblico presente.