Cerca

Tetti Rivalta, la Scuola calcio riconosciuta che dice no al femminicidio

La panchina sul campo del Tetti Rivalta

La panchina sul campo del Tetti Rivalta

Negli ultimi anni il Tetti Francesi Rivalta è diventata sempre più una società di riferimento nel territorio. Per organizzazione, qualità, ma anche aggregazione. Quest'ultima parola sta diventando sempre di più difficile attuazione da un anno a questa parte. Per questo in una società sportiva dilettantistica, che dell'aggregazione ne fa il proprio pane quotidiano, il tema è sentito. Il Tetti Francesi Rivalta è stato autore di una lodevole iniziativa. Presso il proprio impianto sportivo ha dipinto due panchine di rosso per simboleggiare la lotta al femminicidio e alla violenza sulle donne. Le panchine sono accompagnate dalla scritta 'No al femminicidio' e da un paio di scarpe rosse.

La seconda panchina presente al Tetti Rivalta
La seconda panchina presente al Tetti Rivalta

Il Responsabile della Scuola calcio calcio del Tetti Rivalta è Rino Falanga. Lui stesso racconta: «Bisogna che qualcuno cominci a fare qualcosa. Oltre alla formazione, agli allenatori, ai genitori, si cerca di fare anche delle azioni collaterali. Chi sceglie questa società vede che ci sono anche queste cose. Non si deve pensare solo al figlio che deve giocare e diventare un campione».

TETTI RIVALTA: UNA SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Solo poche settimana fa al Tetti Rivalta è stata consegnata la targa attestante il riconoscimento a ' Scuola calcio riconosciuta'. Così il RSC Falanga: «Quando sono arrivato qui mi è stata data carta bianca. Con il lavoro abbiamo raggiunto degli obiettivi che all'inizio sembravano impensabili. Ma tutto questo non sarebbe possibile se non avessi una squadra di allenatori che credi in questo tipo di cose».

La consegna della targa di Scuola calcio riconosciuta al Tetti Rivalta
La consegna della targa di Scuola calcio riconosciuta al Tetti Rivalta

Quella della panchina può sembrare un'iniziativa 'normale', ma invece è straordinaria. È ovvio e scontato che tutti a parole si esprimano contro la violenza sulle donne. Un po' meno scontato è invece fare delle, seppur semplici, azioni per sensibilizzare su questo tema. Una argomento che va ricordato, non è un qualcosa che succede lontanissimo dai nostri occhi, ma è un orrore quotidiano.

Rino Falanga ai tempi del Salus tra il neo presidente dell'AIA Alfredo Trentalange e il compianto presidente Panzeri, recentemente scomparso
Rino Falanga ai tempi del Salus tra il neo presidente dell'AIA Alfredo Trentalange e il compianto presidente Panzeri, recentemente scomparso

Giusto ricordarlo nell'ambito della Giornata Internazionale della Festa della Donna dell'8 marzo. Questa e altre iniziative le abbiamo tra l'altro pubblicate sull'edizione di Sprint e Sport proprio di questo lunedì. Per vedere invece la fotogallery delle foto che ci avete inviato per questa ricorrenza cliccate sulla parola link.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale