Cerca

Judo, una nobile disciplina: il judo in Italia. Episodio 2

Giulia Quintavalle primo oro olimpico femminile nel judo a Pechino 2008

Giulia Quintavalle primo oro olimpico femminile nel judo a Pechino 2008 Pekli compete during the women's -57kg semi final judo match of the 2008 Beijing Olympic Games on August 11, 2008 in Beijing. AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON

Judo, una nobile disciplina: il judo in Italia. Episodio 2 - I primi accenni del Judo in Italia risalgono ai primi del '900, quando i marinai italiani vengono in contatto con quelli giapponesi. I soldati italiani rimangono affascinati da questo modo di combattere a mani nude o con armi bianche, così cominciano ad apprendere le basi del Jujutsu. I primi tempi sono difficili e la disciplina fatica ad affermarsi nel nostro paese. Nel 1921 qualcosa cambia, quando Carlo Oletti è chiamato a dirigere dei corsi di lotta giapponese, diventando così il padre del Judo italiano.

I PRIMI ANNI E I GRANDI CAMPIONI ITALIANI NEL JUDO

Il primo Campionato Italiano si disputa a Roma nel 1924, ma nonostante gli sforzi dei pochi appassionati il Jujutsu non prende piede tra il pubblico. Solo dopo la Seconda Guerra Mondiale si vede una ripresa con la nascita di una federazione separata da quella di atletica pesante. Nel 1951 la Nazionale Italiana di Judo esordisce a Salisburgo e nello stesso anno si svolge anche il primo Campionato europeo, dove Elio Volpi conquista la medaglia di bronzo. Nel 1966 le donne disputano a Milano il primo Campionato italiano e nel dicembre dello stesso anno debutta anche la Nazionale sconfiggendo la Cecoslovacchia. La prima medaglia olimpica arriva nel 1976 alle Olimpiadi di Montreal e a vincerla è Felice Mariani (tre titoli europei nel 1978, 1979 e 1980). Mariani è solo il primo di una lunga lista di atleti italiani ad aver conquistato una medaglia olimpica: Ezio Gamba (argento a Los Angeles 1984), Emanuela Pierantozzi (argento Barcellona 1992, bronzo Sydney 2000), Girolamo Giovinazzo (argento Atlanta 1996, bronzo Sydney 200), Pino Maddaloni (oro Sydney 2000), Ylenia Scapin (bronzo Atlanta 1996, bronzo Sydney 2000), Lucia Morico (bronzo Atene 2004), Giulia Quintavalle (primo oro olimpico femminile a Pechino 2008), Rosalba Forciniti (bronzo Londra 2012), Odette Giuffrida (argento Rio de Janeiro 2016) e Fabio Basile (oro Rio de Janeiro 2016). Oggi gli italiani qualificati che hanno conquistato un posto sicuro alle Olimpiadi di Tokyo 2020, che si terranno questa estate, sono la vice campionessa Odette Giuffrida (quarta nella classifica mondiale) e il giovane piemontese Manuel Lombardo (secondo nella classifica mondiale).

di Roberta Maietta

VAI AL PRIMO EPISODIO DELLA RUBRICA: JUDO, UNA NOBILE DISCIPLINA
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale