Primo giorno di stop, da oggi niente più allenamenti: ecco i messaggi delle società

Le reazioni di Mirafiori, Nichelino Hesperia, Moncalieri Academy e Sportinsieme Piobesi

0
189
Mirafiori ultimo allenamento (foto Fb Mirafiori calcio)
Mirafiori ultimo allenamento (foto Fb Mirafiori calcio)

Da oggi, 6 novembre, il calcio è nuovamente fermo. Per qualche giorno si era potuti andare ancora avanti con gli allenamenti individuali, utili almeno per continuare l’attività, fisica per i ragazzi, ma il Piemonte è rientrato nelle ‘Zone Rosse‘ e quindi stop totale a tutte le attività degli sport di squadra.

Giovedì 5 è stato dunque il giorno dell’arrivederci, dove tanti gruppi sono ancora riusciti a scendere in campo per l’ultimo allenamento ed un ultimo saluto prima di uno stop che si spera possa essere il più breve possibilità, ma che si teme possa durare almeno per il resto del 2020. Tante le società che attraverso i propri profili social hanno annunciato la chiusura temporanea dell’attività e lasciato un messaggio ai ragazzi e ai genitori di positività.

C’è il Nichelino Hesperia che rimarrà attivo con i canali social nei quali si legge che ‘nonostante la chiusura forzata, durante il periodo del lockdown, saremo qui per cercare di migliorare ulteriormente il Nichelino Hesperia, al fine di offrirvi sempre un’esperienza sportiva migliore. Speriamo che questo nuovo sacrificio, che tutti siamo chiamati nuovamente ad affrontare, ci possa permettere di ripartire al più presto nella massima sicurezza’.

Sentitissimo anche il saluto del Mirafiori: ‘Oggi è un giorno triste per il Mirafiori e per tutto il mondo del dilettanti: gli investimenti della nostra società al fine di garantire ai tesserati di svolgere con continuità tutte le attività in piena sicurezza sono stati vani. Ma stasera chiudiamo con la consapevolezza che nessuno dei nostri tesserati si è ammalato presso la nostra struttura, e che quindi i nostri sforzi sono stati utili alla collettività’.

Libertà è invece la parola chiave utilizzata dal Moncalieri Academy: ‘Partiamo dal presupposto che per noi il calcio e lo sport significano libertà. Libertà di esprimersi, libertà di socializzare e crescere con i propri compagni di squadra, libertà di vedere il pubblico sugli spalti a creare l’atmosfera, libertà di abbracciarsi dopo un gol e libertà di mangiarsi un panino e bibita a fine partita con tutti i ragazzi. Questa libertà è stato brutto riassaporarla per così poco e per questo ci auguriamo che quando ripartiremo e riapriremo i cancelli si riprenda davvero e cioè senza più restrizioni a limitarci più di quanto sia già stato fatto’.

Mai fermarsi e la positività per un veloce ritorno sono al centro del messaggio dello Sportinsieme Piobesi: ‘Siamo fiduciosi che l’attuale situazione pandemica possa migliorare nelle prossime settimane e speriamo che la sospensione temporanea dell’attività possa essere ripresa al più presto. Invitiamo gli atleti a mantenersi attivi nel periodo forzato e ci auguriamo di rivedervi al più presto al campo sportivo’.