La festa del Giorno del Ringraziamento negli Stati Uniti

0
118
Il tacchino, simbolo della festa del Giorno del Ringraziamento
Il tacchino, simbolo della festa del Giorno del Ringraziamento

Negli Stati Uniti i cittadini celebrano la festa, quest’anno il 26 novembre, del Giorno del Ringraziamento. L’evento, in inglese Thanksgiving Day, è una ricorrenza di origine cristiana. In tale giornata le persone esprimevano la loro gratitudine per i raccolti ed i beni ricevuti durante l’annata. L’aggregazione con motivi religiosi ha avuto un’evoluzione nel corso dei secoli.

La data dell’evento varia nel tempo. Per convenzione è il quarto giovedì di novembre, oppure l’ultimo del mese nel caso di cinque giovedì in calendario. Il Giorno del Ringraziamento è festa negli Stati Uniti ed anche in Canada, però qui la ricorrenza cade nel secondo lunedì di ottobre.

Le origini

Le prime testimonianze di tale festa risalgono al 1621, ed in forma scritta a due anni più tardi. I Padri Pellegrini anglosassoni fecero un raduno con le loro famiglie, pregando tutti insieme. I pionieri dall’Inghilterra iniziarono a coltivare granoturco e ed allevare tacchini, prodotti tipici del Nuovo Mondo, cibandosene nella predetta ricorrenza. Oltre a questi, nelle tavole dei coloni c’erano anche zucche, frutta, pesci ed altri tipi di carne.

Le autorità dell’epoca confermarono queste ordinanze nei decenni seguenti, mentre si consolidava il dominio britannico nell’America settentrionale.  Anche dopo la nascita degli Stati Uniti, da George Washington in avanti, la tradizione del Giorno del Ringraziamento continuò fino a giorni nostri.

Il presente

Oggi il Giorno del Ringraziamento ha perso gran parte del suo significato religioso, diventando una festa soprattutto laica. Nel pasto conviviale, all’ormai classico tacchino ripieno si associano focacce, riso, patate ed alcune salse. L’indomani del Giorno del Ringraziamento è il Black Friday, che da decenni costituisce l’inizio ufficiale dello shopping natalizio statunitense. Ultimamente anche in Europa, compresa l’Italia, il Black Friday ha acquisito molta visibilità commerciale. Quest’anno le celebrazioni sono all’insegna della sobrietà e della prudenza per la perdurante emergenza sanitaria. Buona festa e buoni pasti a tutti, statunitensi e non solo!