Un nuovo campo a nove per il Chieri 1955. Il “Roberto Rosato” si allarga

Un progetto lungimirante in controtendenza con le difficoltà del periodo

0
183
Chieri 1955
Le splendide strutture del centro sportivo "Roberto Rosato"

Quella del Chieri 1955 è una realtà che continua a far parlare di sé per gli straordinari risultati raggiunti e per il coraggio di non smettere mai di pensare al futuro.

Riconfermata dalla Federazione come Scuola Calcio Èlite neanche due settimane fa, ieri la società collinare, con un comunicato sul proprio sito ufficiale, ha reso noto che sono iniziati i lavori per costruire un nuovo campo di calcio a 9 che andrà ad arricchire il già invidiabile centro sportivo “Roberto Rosato”.

Dunque uno schiaffo alle difficoltà che tutto le società stanno inevitabilmente affrontando in questo periodo e un fortissimo segnale di lungimiranza.

 

chieri 1955
I lavori in corso al “Roberto Rosato” (foto calciochieri1955.it)

 

Il nuovo terreno di gioco è chiaramente pensato per la Scuola Calcio. Garantirà a istruttori e giovani calciatori ulteriori vantaggi nella programmazione e nella crescita tecnica.

Il progetto si inserisce in un discorso di più ampio respiro che prevede l’implementazione del numero degli spogliatoi (da 8 a 12), nonché in futuro la copertura della tribuna del campo a 11 e il completamento dei dispostivi di illuminazione in un’ottica di sostenibilità ambientale.

«L’inaugurazione è prevista per giugno con il terreno di gioco che inizialmente sarà in erba per poi passare a sintetico. Speriamo vivamente che si possa inaugurare con delle partite!»» – ha raccontato il Responsabile della Scuola Calcio azzurra, Mirko Di Luca.