Viaggio nei club della città di Parigi, la capitale francese

Non solo PSG, una storia di fusioni e successi

0
82
Visione aerea della capitale francese Parigi, sede di alcuni importanti club
Visione aerea della capitale francese Parigi, sede di alcuni importanti club

Va avanti il nostro viaggio alla scoperta dei più celebri club nazionali ed internazionali: questa tappa si ferma nella città di Parigi, capitale della vicina Francia.

Le attuali società professionistiche della metropoli d’oltralpe sono due, il Paris Saint-Germain Football Club ed il Paris Football Club. Il loro destino si è incrociato più volte in passato, come vedrete più avanti in questo articolo.

Ci sarebbero altri due club fondati a Parigi, il Red Star Football Club ed il Racing Club de France football Colombes 92. Questi società, però, giocano le loro gare interne fuori dal territorio comunale parigino, per la precisione a Saint-Ouen-sur-Seine ed a Colombes.

Logo attuale del Paris Saint-Germain
Logo attuale del Paris Saint-Germain

LE ORIGINI DEL PSG E LO STADE SAINT GERMAIN

Il Paris Saint-Germain Football Club, meglio noto come Paris Saint-Germain o solo come PSG, è nato il 21 giugno 1970. In quella data si fusero lo stesso Paris Football Club e lo Stade Saint Germain.

Quest’ultimo club si era costituito nel 1904, e disputava gli incontri di casa al Camp des Loges, conosciuto anche come Centre Ooredoo. Questo impianto del comune di Saint-Germain-en-Laye, il PSG lo sta utilizzando come centro di allenamento dal 1975, dopo anche la ristrutturazione nel 2008, fino al completamento del nuovo centro, previsto nel 2022, a Poissy. Il Camp des Loges, comunque, rimarrà in funzione per la formazione femminile e per l’accademia.

Lo Stade Saint Germain partecipò, nei suoi primi decenni d’esistenza, ad alcune divisioni minori dei campionati transalpini, rimanendo confinato nelle leghe a carattere regionale. Quando, nel 1930, si decise di creare organizzazioni calcistiche nel professionismo, lo Stade restò fuori da tale passaggio.

Henri Patrelle
Henri Patrelle

Nel secondo dopoguerra mondiale, sotto il tecnico Henri Patrelle, la prima squadra raggiunse i trentaduesimi della coppa nazionale, nella stagione 1948-49. Patrelle, già giocatore allo Stade, divenne in seguito l’ultimo presidente societario ed il primo del PSG.

Lo Stade replicò questa prestazione due anni più tardi. Nel 1956-57 il club riuscì a vincere il proprio campionato regionale di appartenenza, passando nel campionato francese amatori. Nel corso degli anni ’60, lo Stade centrò due volte i sedicesimi di coppa nazionale, nel 1961-62 e nel 1966-67, ed i quarti nel 1968-69.

LA FUSIONE E GLI ANNI SEGUENTI

Ci fu la necessità di unire lo Stade ed il Paris Football Club per consentire ad una società parigina di partecipare alla massima divisione nazionale, la Ligue 1, nota come Division 1 fino al 2002, perché all’epoca non c’erano altri club iscritti. Così nacque il Paris Saint-Germain nel 1970.

Jean Djorkaeff
Jean Djorkaeff

Tra i primi giocatori a vestire la maglia della nuova società ci fu Jean Djorkaeff, chiamato Tchouki. Lui, che era capitano della squadra nazionale, fu al PSG dal 1970 al 1972.

Dopo la prima stagione in seconda divisione, la nuova squadra arrivò prima e fu automaticamente promossa nella prima divisione. Nell’annata 1971-72 il PSG fu vicino ad ingaggiare Pelé dal Santos, ma la trattativa saltò all’ultimo. A Parigi giunse invece un altro giocatore brasiliano, Joel Camargo.

Per dissidi societari, il PSG ebbe un successivo biennio sportivo piuttosto ridimensionato in divisioni minori. Dal 1974, sotto la presidenza di Daniel Hetcher, il club ebbe nuova vitalità, giocando all’impianto Parco dei Principi, confermata dal successore di Hetcher al vertice, Francis Borelli, dal 1978 al 1991.

Al termine dell’annata 1981-82, il PSG vinse la sua prima Coppa di Francia, la prima delle 13 da record fino ad ora, contro il Saint-Etienne ai rigori. Il primo scudetto arrivò nella stagione 1985-86, quando in panchina c’era Gérard Houllier, nel primo dei tre anni alla guida della squadra, entrando nella storia dei club di Parigi.

Gérard Houllier
Gérard Houllier

IL RILANCIO DEGLI ANNI ’90

Dopo alcune stagioni senza grandi risultati, nel decennio successivo il PSG poté rilanciarsi a livello nazionale ed internazionale. Nomi di grandi tecnici quali Artur Jorge, Ricardo e Luis Fernández hanno condotto la società a trionfi fino ad allora impensati. Le prime Coppe di Lega francese, arrivate oggi al record di 9, le prime Supercoppe francesi che adesso sono arrivate a 10, la Coppa delle Coppe nell’edizione 1995-96. Il team raggiunse le semifinali di Champions League nell’annata 1994-95.

In quegli anni i calciatori più in vista furono George Weah, Youri Djorkaeff, figlio di Jean, e Patrice Loko. Con l’arrivo del nuovo millennio, per due stagioni, ci fu anche Ronaldinho.

NUOVO DECLINO E L’APOTEOSI CONTEMPORANEA

Pur continuando ad imprimere un buon rendimento in patria, soprattutto nelle Coppe francesi, il PSG subì una flessione nel primo decennio del secolo, fino agli investimenti compiuti dal Qatar Investment Authority che risanarono le casse del club di Parigi e permisero nuove prospettive di alto livello dal 2011.

Carlo Ancelotti al PSG
Carlo Ancelotti al PSG

Sotto la guida degli allenatori Carlo Ancelotti, Laurent Blanc, Unai Emery, Thomas Tuchel e, dal gennaio 2021, Mauricio Pochettino, i titoli sono incominciati a moltiplicarsi di anno in anno.

Dal 2012 in avanti, tranne nella stagione 2016-17, uno scudetto all’anno di fila, altre Coppe di Francia, di Lega francese, Supercoppe francesi, nonché la finale di Champions League nella scorsa annata 2019-20 persa contro il Bayern Monaco per 0-1, dopo aver battuto il Borussia Dortmund agli ottavi di finale, l’Atalanta ai quarti e l’RB Lipsia in semifinale.

Innumerevoli i campioni degli ultimi anni con la casacca rossoblù che hanno solcato i campi del club di Parigi. Tra i nomi, impossibile citarli tutti, si può ricordare Thiago Silva, Edinson Cavani, Radamel Falcao, Kylian Mbappé e Neymar.

IL PARIS FOOTBALL CLUB

Il logo del Paris Football Club
Il logo del Paris Football Club

L’altra società della capitale francese, il Paris Football Club, milita attualmente nella Ligue 2, la seconda divisione nazionale d’oltralpe. Nata nel 1969, nel corso dei decenni ha dovuto subire fusioni, separazioni, mutamento di nomi, ma raramente è riuscita a mostrarsi allo stesso livello del più blasonato PSG.

Il Paris Football Club è rimasto nella Division 1 tra il 1972 ed il 1979, raggiungendo la semifinale di Coppa di Francia nella stagione 1979-80.

Nel 1982 la società dice arrivederci al professionismo, rientrandoci soltanto tre decenni più tardi, nel 2014, appunto in Ligue 2. Nei 32 anni intermedi, il club ha disputato nelle divisioni più basse, tra retrocessioni e successive promozioni.