Cerca

Junior Torrazza, arrivano due volti nuovi: ecco Turano e Landolfi

Andrea Turano

Andrea Turano, neo membro dello staff del Torrazza

Grandi movimenti in casa Junior Torrazza, con la società del Canavese che ha appena annunciato due volti nuovi nel proprio roaster tecnico: si tratta di Andrea Turano e di Roberto Landolfi. Queste le parole di Davide Tricerri, DS del Junior Torrazza: «Diciamo che nonostante il momento poco favorevole noi ci stiamo muovendo per andare sempre avanti. Andrea Turano è un torrazzese doc classe 1998, ha avuto una carriera calcistica un po' sfortunata per colpa di un infortunio molto grave. È studente di scienze motorie ed è un grande appassionato. È con noi da lunedì scorso come istruttore dei Piccoli Amici e vedendo le poche sessioni che ha fatto siamo molto soddisfatti. Oggi la parte coordinativa viene curata poco, è molto importante invece. Molti ragazzi fanno fatica anche a correre oltre che nel fare i movimenti basici».
Passando poi a Roberto Landolfi, classe 1969, dice: «Curerà una parte molto delicata del nostro settore. È un momento in cui i ragazzini cominciano a conoscere i movimenti, le strutture e un po' il calcio in generale. Lui ha seguito corsi per mental coach, cosa che vogliamo fargli sfruttare con le categorie più alte come Giovanissimi e Allievi. Con i bambini è un lavoro più di fisico che di testa, più di approccio al mondo del calcio. Avrà a che fare con bambini di 5-6 anni, età in cui la cosa più importante è imparare come gestire un pallone a terra, come metterci sopra il piede, come saltare i conetti o anche come fare la capriola. Sembra strano ma molti non la sanno fare. Con i più grandi invece c'è più un lavoro mentale, dove parlare con i ragazzi diventa fondamentale. Sono età in cui la spensieratezza serve come il pane».
Poi Davide, a proposito dei prossimi progetti, dice: «A livello societario ci stiamo muovendo sugli istruttori, stiamo parlando con molti o cercati da noi o che ci hanno cercato loro per capire quale siano i nostri progetti, le nostre intenzioni, e siamo tutti molto contenti di questa curiosità. È un progetto importante, da zero abbiamo creato tre categorie che non c'erano e il nostro obiettivo è di averle tutte complete. Dove possiamo poi cerchiamo di avere istruttori con tutte le abilitazioni necessarie. Per il Settore Giovanile stiamo valutando diverse cose, stiamo ricevendo parecchie chiamate da ragazzi delle varie annate che ci chiedono di venire a fare allenamenti o anche per capire meglio il progetto».
Infine ci parla del progetto del centro estivo dello Junior Torrazza: «Lo abbiamo costruito, pronto per partire con quelle che saranno le disposizioni anti covid. Abbiamo raggiunto un accordo con un un centro di animazione che se ne occuperà in 7/8 settimane di attività non solo legate al calcio. Ovviamente questo centro estivo è rivolto a tutti i ragazzi che vogliono provarlo, non solo ai nostri tesserati. Abbiamo la fortuna di avere il centro estivo attaccato a una piscina, un'area verde e ombreggiata e dei locali molto grandi dove sarà possibile tenersi a debita distanza. Poi abbiamo cambiato i fari grazie all'amministrazione comunale e all'aiuto del papà di un nostro tesserato che ci ha fatto il lavoro. Abbiamo un'insegna nuova per il campo e abbiamo intenzione di fare una segreteria nuova tra i campi. Sono uno che alla mia passione dedica tante forze, anche se a volte faccio fatica a star dietro all'entusiasmo che c'è qui, ci sono sempre tante proposte nuove».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale