Cerca

I giocatori della Go Sport Grugliasco 2011 e la storia di Tiziano Pietanesi

Go Sport Grugliasco 2011

Go Sport Grugliasco 2011

Go Sport Grugliasco di Tiziano Pietanesei - Un allenatore che ha lascia il segno in ogni società in cui è passato, e crea un forte legame con tutti i giocatori, dirigenti e genitori. Tiziano Pietanesi porta in campo entusiasmo, grinta, voglia di dare il massimo e tanto divertimento. Smette di giocare a 34 anni per dedicarsi all'allenamento delle squadre, e con grandi risultati.

Ritratto fotografico di Tiziano Pietanesi
Ritratto fotografico di Tiziano Pietanesi

«Ho iniziato a giocare nel Grugliasco, in tutto il suo settore Giovanile, dopo sono andato alla CML Collegno, in cui sono rimasto tre anni, e a 18 anni sono passato alla Fulgor Lesna e infine al Cenisia, il divertimento e la passione che mi porto dietro per il mondo del calcio mi hanno fatto rimanere in questa società fino ai 34 anni, ma già nell'ultimo periodo iniziavo ad allenare, un po' per scherzo e un po' per curiosità», racconta Pietanesi.   «Ho lasciato i panni da giocatore per dedicarmi alla vita da allenatore a pieno regime - prosegue Pietanesi -, ed è stato l'inizio di una nuova e indimenticabile avventura. I risultati non sono mancati, nelle società che giravo lasciavo il mio timbro, era importante, come lo è tuttora, fare le cose per bene. Ho girato tra le altre società il Collegno, il Lascaris, l'Alpignano e l'Olympic Collegno, fino ad arrivare alla Go Sport Grugliasco, in cui guido il settore Pulcini 2011 da tre anni».   Una mentalità sana, l'affidarsi alle competenze, la crescita dei ragazzi prima del risultato, sono solo alcuni dei pilastri della Go Sport Grugliasco, che non ha smesso di farsi sentire come società grazie a una comunicazione importante con i suoi giocatori e lo staff, con l'instaurarsi di un legame che ha pochi casi analoghi nel panorama calcistico. La parte tecnica del giocatore è sempre incoraggiata, come dice Pietanesi: «Gli esercizi sono studiati per migliorare le capacità motorie, la postura, lavorando anche con video presi da YouTube in cui vediamo insieme tecniche da portare in campo, analizzando insieme l'azione». Se i risultati non sono mancati, anche l'affetto delle società per la sua guida non è stato da meno, infatti Pietanesi ricorda con molto piacere quando «sono andato via dall'Atletico Torino per il Lascaris, dopo la partita giocata ai Galli Della Loggia i bambini insieme a tutti i dirigenti mi hanno dato una loro letterina, e ho ricevuto anche tante chiamate. Sono rimasto molto sorpreso».  

Go Sport Grugliasco 2011
Go Sport Grugliasco 2011

ECCO I RAGAZZI DELLA GO SPORT GRUGLIASCO 2011

Matteo Gamicchia: un portiere dalla grande personalità, e protagonista di grandi parate nella gara contro il Lucento. Anche se ha dato prova di essere a suo agio tra i pali, ora vuole cambiare ruolo e provare qualcosa di completamente diverso, come fare la punta. Lavinia Butera: esce senza paura e con senso pratico quando la situazione lo richiede, e non si risparmia mai in spettacolari tuffi per acchiappare il pallone. Una giocatrice che ha conquistato il posto da titolare. Tommaso Crupi: l'impegno è sempre messo al primo posto, per un difensore che tiene alta l'attenzione dal primo all'ultimo minuto. Il suo intervento preferito è quella scivolata fiammeggiante capace di togliere il pallone all'avversario, e non per ultimo, tiene ben saldo il cuore della difesa. Emanuele Fiorucci: completo, agile e con un buon tocco di palla, sono queste le caratteristiche di Fiorucci, anche se non bastano per descriverlo. Ottima visione di gioco e respinge bene gli assist con coraggiosi colpi di testa. Alberto Aloiso: arrivato quest'anno, gioca nella fascia sinistra con sicurezza, tanto che tutti i suoi compagni fanno affidamento su di lui. Tiene bene la posizione ed è capace di precisi lanci lunghi con cui taglia il centrocampo, scavalcando gli avversari. Alessio Messina: mette forza nei contrasti, nei tiri, negli assist, in pratica in tutto ciò che fa. Difficilmente gli avversari riescono a superarlo, ed è attento e vigile dal primo all'ultimo minuto della gara. Stefano Giraudo: ci mette grinta, fa le finte, mette in atto degli irresistibili uno-due con i compagni, ascolta le indicazioni per dare il meglio di sé, tutti ingredienti fondamentali per essere un ottimo centrocampista. Non smette di migliorare portando a casa ogni cosa nuova che impara. Marco D'Amico: è ancora memorabile il suo gol contro il Pianezza, nel quale ha fatto un sombrero saltando il difensore, doppio passo rapido e sganciato un tiro sotto l'incrocio dei pali, semplicemente una rete meravigliosa. La sua curiosità per il mondo del calcio lo spinge a mettersi sempre in gioco e a trovare nuove soluzioni. Samuele Pesce: fa un ottimo pressing, e la corsa non gli manca. Come per Giraudo, anche lui fa delle belle finte con cui sorprende i difensori, e la sua dote principe è un tiro fuori dal comune, spettacolare quanto potente. Simone Martone: un attaccante tuttofare che non ha paura di prendersi responsabilità, non solo porta alla conclusione l'azione, ma se vede che i compagni sono messi in una posizione migliore, non esita a fare un efficace passaggio. Molto preciso nel direzionare la palla. Davide Marciano: la sua voglia di migliorare è un aspetto da non sottovalutare, nonostante le sue doti siano già più che buone. Sa bene dove calciare, quando è il momento di sterzare nella corsa per sorprendere gli avversari e il suo tiro è una potenza. Tall Omar: versatilissimo, con un'impareggiabile voglia di imparare, in attacco, in difesa, dà il meglio di sé in tutte le occasioni. Sempre presente e vigile, risponde con decisione su ogni pallone e tutti i compagni sanno di poter fare affidamento su di lui. Luca Barla: centrocampista destro, intelligente, ha un'ottima lettura dell'azione. Capisce bene quando è il momento di elettrizzare la fascia con grandi ripartenze, o dare supporto ai compagni nella fase difensiva. Non gli manca la forza nell'assist e nel tiro.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale