Cerca

BSR Grugliasco: i promettenti Pulcini 2011 di Massimo Camillò

I Pulcini 2011 B.S.R Grugliasco con Massimo Camillò ed i Dirigenti Murdocca, Maniello e Granella.

I Pulcini 2011 B.S.R Grugliasco con Massimo Camillò ed i Dirigenti Murdocca, Maniello e Granella.

Massimo Camillò è istruttore al BSR Grugliasco da quasi dieci anni. Oltre ad essere una figura tecnicamente qualificata è anche un buon supporto per genitori e ragazzi. È lo stesso allenatore dei biancorossi a raccontare: «Con i genitori e i dirigenti c’è sempre un buon rapporto. Ci aiutiamo ad organizzare molte cose e discutiamo di questioni che riguardano anche la vita fuori dal campo. Sono genitore anche io e so quanto è importante confrontarsi anche sui problemi della scuola e familiari per sostenersi». La sua passione per il calcio l’ha portato a giocare per ben trentatré anni in diverse squadre come: Atletico Gabetto, Annonese ed Orbassano. Con l'esigenza di migliorarsi ulteriormente si era avvicinato al ruolo di istruttore ancora mentre giocava. L'amore per lo sport ha portato Massimo Camillò a laurearsi in scienze motorie e successivamente a conseguire il patentino Uefa B.   Su quest'ultimo percorso, Camillò ricorda: «È stata una bellissima esperienza. Sia dal punto di vista didattico che umano. Sono entrato in contatto con molti professionisti che hanno giocato in Serie A e B. Ho imparato davvero molto e cerco di trasmettere tutto questo al meglio». Da vent’anni quindi segue i bambini negli allenamenti: «Mi piace molto allenare i piccoli, esprimono una gioia nelle cose che gli adulti non riescono a trasmettere. Fare l’istruttore porta tante soddisfazioni». Oltre ad essere allenatore è anche padre di due ragazzi che giocano nel BSR Grugliasco: Thomas nella squadra dei 2014 e Diego nei 2011.   La squadra dei Pulcini 2011 è composta da tredici ragazzi. Massimo Camillò è alla loro panchina da tre anni ed insegna loro a giocare il calcio a cinque. Dice dei suoi Pulcini 2011 del BSR Grugliasco: «Questi ragazzi sono molto amici sia in campo che fuori. Siamo cresciuti insieme e c’è grande coesione. A dimostrazione di ciò, quando qualcuno sbaglia nessuno viene accusato o colpevolizzato. Tra di loro se qualcuno è in errore c’è supporto ed aiuto reciproco». Gli allenamenti si svolgono regolarmente tre volte a settimana secondo le norme disposte per il Covid-19. Rispetto a ciò afferma: «È importante che i ragazzi possano trovare uno sfogo. Passano molte ore chiusi in casa. il campo è abbastanza grande da contenerli tutti distanziati e liberi dalla mascherina. Possono vedersi, giocare, interagire in sicurezza e godere di quel senso di libertà che lo sport può dare».  


Pulcini 2011 B.S.R Grugliasco di Massimo Camillò

La squadra ha ottenuto diversi risultati sia come gruppo che individualmente. Racconta Massimo Camillò: «Ho tre ragazzi che sono stati selezionati dalla Juve, uno di loro è stato preso. Sono felice per loro e questo mi da onore. Come squadra ci siamo fatti anche spazio tra professionisti come: Toro, Juve, Alessandria e Cuneo. Questo al Torneo di Alpignano in cui ci siamo classificati terzi. Come ultima partita prima del lock-down abbiamo anche vinto con il Lascaris Primo Gruppo al Torneo Gran Galà che è stato interrotto. Son bravi ragazzi, tutti si impegnano molto e sono grandi amici. Li porto a desiderare il massimo da loro stessi». Massimo Camillò è un istruttore molto attento alla preparazione tecnica dei Pulcini 2011. È consapevole anche che altrettanta importanza ce l'ha l’aspetto umano dello sport e questo va coltivato insieme al resto.   I ragazzi dei Pulcini 2011 del BSR Grugliasco di Massimo Camillò sono: Edoardo Azzola: Difensore arrivato dalla Sisport che non manca mai di dimostrare impegno in campo. Diego Camillò: Eletto dai suoi compagni capitano, il suo posto è la "regia" da centro campo. È uno dei ragazzi selezionati e seguiti dal Toro. Francesco Catucci: Velocista mancino nel ruolo di terzino sinistro. La sua duttilità lo porta ad essere anche un buon jolly per altri ruoli. Lorenzo Cecing: Ala determinata che con impegno sostiene la squadra. La grinta lo spinge sempre verso la riconquista della palla. Mattia Diana: Altro ragazzo versatile che «dove lo piazzi, sa arrangiarsi». Da attacco, difesa e centrocampo sarà sempre in grado di servire la propria squadra. Lorenzo Granella: Ragazzo lungimirante che lavora sempre sodo su se stesso e la propria tecnica. Nel ruolo di attaccante sfrutta la sua rapidità. Alessio Maniello: Nel ruolo centrale e di difesa sa dare il meglio grazie alla sua capacità tattica. Ragazzo riflessivo ed osservatore del gioco. Emanuele Mariotti: New Entry dalla Sisport ben inserito nel gruppo. Il suo ruolo è esterno sinistro. Si impegna molto e supporta il gioco di squadra. Elia Melis: La sua ottima corsa è ciò di cui si serve al meglio nel ruolo di terzino sinistro. Anche lui è attualmente seguito dalla Juve. Federico Mittica: Sa muoversi agevolmente tra i pali. Andato e tornato dal Lascaris, nella porta biancorossa viene seguito sia dalla Juve che dal Toro. Diakaridia Murdocca: Detto "Diaki" gioca nel ruolo di difensore. La sua altezza lo porta a giocare anche in porta. Anche lui è un ragazzo che è stato chiamato dal Toro. Erik Piancone: Arrivato dalla Scuola Calcio del Toro ha una buona tecnica. Nel suo ruolo di attaccante porta rapidità al gioco. Andrea Sannino: Detto "la cavalletta" della squadra. Gioca nel ruolo di attaccante ed porta dinamicità al gioco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale