Cerca

Absolute SG La Loggia, la svolta societaria raccontata dal neo istruttore dei 2011 Stefano Guariento

204327048_124529986471718_4244626863224590794_n

Gli istruttori Stefano Guariento e Giovanni Benevento

L'avvento della realtà Absolute5 nel mondo della Scuola calcio ha portato grandi novità in un territorio come La Loggia. Dopo la nascita della nuova società Absolute San Giacomo La Loggia e la notizia dell'importante sinergia con il Chieri 1955, nelle ultime settimane ha cominciato a costituirsi l'organigramma societario e degli istruttori per la prossima stagione. Oltre ai tanti volti nuovi presentati, c'è una figura a suo modo storica per la zona che meglio di chiunque altro può raccontare il netto cambio di marcia portato dalla nuova collaborazione: stiamo parlando di Stefano Guariento, ex giocatore anche della prima squadra del San Giacomo e recentemente nominato istruttore dei Pulcini 2011. « Anche se il cambio di nome è stato ufficializzato solamente a maggio, la nuova proprietà si era di fatto insediata già all'inizio della stagione 2020-2021. Per questo ho avuto modo di fare conoscenza con tutto il mondo Absolute, a partire da Massimiliano Sina, già a settembre scorso e devo dire che nonostante tutto quello che abbiamo dovuto passare in questo anno, la società c'è sempre stata, garantendo a un bacino d'utenza comunque significativo come quello di La Loggia una presenza sul territorio che prima non si era mai avvertita» - esordisce Guariento.  

I punti di svolta più importanti a La Loggia

« La formazione degli istruttori è il primo punto sul quale si è veramente svoltato. Io sono rimasto l'unico della "vecchia guardia" e so quante cose sono già cambiate rispetto alla precedente gestione. Già a inizio stagione era arrivato un istruttore competente come Francesco Malvaso dal quale ora ho ereditato la categoria dei 2011. Nonostante si sia potuto giocare poco, il lavoro svolto da Malvaso si vede già eccome, soprattutto riguardo il modo di stare in campo e il gioco di squadra. Un altro aspetto rispetto al quale si sente veramente la differenza è poi quello dell'organizzazione. Massimiliano Sina è un vero e proprio punto di riferimento, sempre pronto a risolvere qualunque tipo di problema. La precedente gestione era chiaramente molto più "stile oratorio". Non c'erano ruoli ben definiti e anche elementi scontati come l'utilizzo del campo potevano diventare un intoppo. Magari a volte capitava di arrivare e trovare i cancelli chiusi perché non c'era una persona predisposta ad aprire a un certo orario. Ora chiaramente è tutto diverso sia dal punto di vista dei ruoli societari che dell'organizzazione di tornei e divisione dei vari gruppi di bambini».  

Sull'annata dei Pulcini 2011

« I 2011 sono un'annata particolare perché in generale erano sempre stati un po' abbandonati a loro stessi. In precedenza mi ero occupato dei 2010 ma dopo un confronto con Massimiliano Sina abbiamo deciso che il cambio annata fosse vantaggioso sia per i ragazzi che per la mia formazione. In questo modo i 2010 potranno intraprendere la nuova avventura da Esordienti con un istruttore nuovo come Flavio Borello mentre io mi occuperò dei 2011 che sono Pulcini al secondo anno. Ad affiancarmi ci sarà il mio più caro amico, Giovanni Benevento, con il quale abbiamo condiviso anche un passato da compagni di squadra. Siamo entrambi cresciuti a La Loggia e abbiamo anche fatto parte della prima squadra. Credo che l'obbiettivo più importante con il gruppo di 2011 sarà quello di costruire dei calciatori pensanti. Il fatto di assumersi rischi in campo senza mai buttare via il pallone anche a costo di sbagliare è un insegnamento che vale anche per la vita. Il risultato conta poco ma riuscire a formare in tutto e per tutto i ragazzi deve essere il vero scopo di un istruttore. Sono contento di poter ripartire da una categoria come questa perché credo sia uno step necessario nel mio percorso. Un domani mi piacerebbe molto arrivare ad allenare una prima squadra e per arrivarci è indispensabile fare un passo dopo l'altro». E un ottimo punto di partenza è ovviamente il corso per ottenere il primo patentino che sarà offerto dalla stessa società Absolute. Un segno di quanto la nuova proprietà tenga alla formazione dei propri istruttori per continuare a costruire una grande Scuola Calcio in quel di La Loggia, sempre con un appoggio di assoluto valore come quello del Chieri 1955.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale