Cerca

Spazio Talent Soccer 2010 di Dilillo, i gialloblù ed un Toro bloccato

Spazio Talent Soccer 2010 di Dilillo

Spazio Talent Soccer 2010 di Dilillo

Ruggero Dilillo, allena i Pulcini 2010 dello Spazio Talent Soccer da due anni ed oltre ad essere un grande tecnico ha avuto una brillante carriera calcistica. Ha iniziato come esterno destro, ruolo che ha poi mantenuto, con i mini pulcini del Lucento nel lontano '80, dopo uno stop dal calcio giocato ha ripreso all'età di 18 anni, dopo essersi reso conto del vuoto che il calcio aveva lasciato nella sua vita, con la Juniores del San Gillio dove ha anche fatto qualche comparsa in prima squadra, dal San Gillio è andato poi alla Druentina per due anni ed infine all' ATM dove ha terminato la sua carriera all'età di 25 anni. Ha vissuto il calcio a 360 gradi, in tutte le sue sfaccettature e questo lo ha portato a voler trasmettere la sua grande passione ai più piccoli, inizia nel 2013 con i 2008 della Polisportiva San Donato, dove per tre ani ha coltivato i talenti dei suoi piccoli calciatori, ha successivamente allenato il Valdocco e la Dorina, dove ha per la prima volta lavorato con i 2010, e dall'anno scorso ha iniziato la sua avventura con lo Spazio Talent Soccer. La sua grande esperienza e le spalle solide della società dello Sport Talent Soccer hanno permesso ai ragazzi di affrontare la complicata situazione attuale come una sorta di sfida, si sono sempre tenuti in contatto per rassicurare i ragazzi e ricordagli l'importanza di rimanere uniti con lo spirito e appena possibile hanno ripreso la preparazione fisica con allenamenti individuali. Questo ha ovviamente tolto ai bambini il bello di poter condividere insieme momenti sul campo, ci ha raccontato Dilillo: « La partitella finale è sempre stata una sorta di esame per i ragazzi, permetteva loro di applicare quanto appreso nel corso degli allenamenti, ma soprattutto gli permetteva di conoscersi e di creare legami solidi e questo ha sempre portato benefici alle dinamiche del gioco, quando ci si diverte e si sta bene insieme è tutto più facile». Per alleggerire questo clima sicuramente non troppo felice, prima del secondo stop lo Spazio Talent Soccer ha istituito dei tornei in casa, per concedere ai ragazzi un po' di divertimento e ha permesso a Dilillo e alla sua squadra di rendere ancora più profondo il loro rapporto; nel corso di questi tornei "amichevoli" hanno anche portato a casa un combattuto pareggio con il Torino calcio che ha dato loro una forte carica positiva per la ripresa di campionato, che se pur breve ha regalato allo Sport Talent Soccer importanti consapevolezze e soddisfazioni. Dilillo ci ha infine raccontato qualcosa in più dei suoi ragazzi, non solo in termini calcistici ma anche sulle loro personalità, che se pur diverse si incastrano alla perfezione. MICHELE NEASCU: "L'uomo ragno", è il portiere della squadra, agile fra i pali e scattante come una molla, molto tenace e combattivo non si dà mai per vinto dentro e fuori dal campo; GIULIO BROCANI: Giulio è uno degli attaccanti della rosa, definito "folletto vivace" dal sinistro magico; innamorato follemente del pallone ha una grinta invidiabile, gioca infatti come i veri bomber; CHRISTIAN NICOSIA: centrocampista nato, ha una buonissima visione del gioco e delle sue dinamiche, non per questo si trova spesso a dirigere i suoi piccoli compagni in campo; è infatti un bambino molto giudizioso e preciso in tutto quello che fa; MATTEO MODONESI: Matteo è il classico difensore vecchio stampo che non molla mai, roccioso e tenace fa di tutto per difendere l'area, anche nella vita di tutti i giorni il ruolo di difensore gli si addice, è infatti sempre pronto a farsi paladino dei più deboli e a difenderli; ENRICO VIARENGO: la fascia è la sua zona di confort, veloce come un "treno" sembra avere tre polmoni, è instancabile ma soprattutto incontenibile; SIMONE DE MARINO: Simone si trova molto a suo agio come esterno, molto veloce è anche abilissimo nella marcatura; un jolly che dove lo metti sta ci ha detto Dilillo; ANDREA LO RE: Andrea, anche lui esterno, oltre ad avere grande velocità e una corsa incontenibile ha un mancino sopraffino e grandi capacità di finalizzazione, il futuro potrebbe portarlo in attacco; LEONARDO MONZILLO: Dalle grandi potenzialità Leonardo è molto forte in attacco dove riesce ad esprimersi al meglio, abile nello smarcarsi e nel controllo del palone in spazi ristretti, sotto pressione tira fuori quindi il suo massimo; LEONARDO LANZANO: difensore molto preciso e veloce, "con lui vai sul sicuro perché non si perde un pallone", insieme a Modonesi formano infatti un muro ivalicabile; JOED RODRIGUES: Rodrigues è un centrocampista innovativo e fantasioso, trova sempre nuove soluzioni per disegnare il gioco ed è molto abile nei passaggi veloci, la sua forza fisica lo rende infine un componente fondamentale per la squadra; FRANCESCO D'ELIA: D'Elia è l'attaccante per eccellenza, ha un grande tiro ed è preciso sotto a porta, la sua indole è quella di un vero leader che motiva e trascina i suoi compagni; NICOLO' LONGOBARDI: velocissimo e determinato questo è Nicolo', esterno a tutta fascia molto abile anche con i piedi e soprattutto dotato di una corsa spettacolare.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale