Cerca

La Cbs 2010 di Roberto Napoli e il calendario dell'avvento sportivo

CBS
I pulcini 2010 della Cbs guidata da Roberto Napoli volano verso il futuro con grandi progetti e determinazione; la società e l'allenatore hanno infatti in programma novità per rendere il campo da calcio non solo un luogo in cui i bambini possano apprendere tecnica e disciplina ma anche un luogo in cui formare le loro personalità. Napoli prima di approdare alla Cbs ha allenato il Moncalieri e KL Pertusa, dopo aver intrapreso una carriera da difensore centrale con grandi soddisfazioni e purtroppo anche di due infortuni che hanno messo fine al suo successo come calciatore ma non alla sua infinita passione per il calcio, che trasmette tutt'oggi ai suoi ragazzi. Anche in questa difficile situazione che oggi ci troviamo ad affrontare Roberto Napoli non si è scoraggiato, e proprio grazie al suo amore incondizionato per il pallone e alla sua creatività che ha escogitato modalità originali per spronare i bambini a non mollare e soprattutto a rimanere sempre uniti, il calendario dell'avvento è uno fra i più interessanti. «I bambini per ogni giorno del calendario dovranno parlarci del calcio e di cosa li ha spinti ad iniziare, di come si trovano nel ruolo in cui giocano, della loro squadra o idolo del cuore e perché no fare un trick che più li contraddistingue" ci ha detto Roberto, che con grande motivazione vuole coinvolgere i suoi piccoli calciatori il più possibile. In campionato la Cbs ha dimostrato grande carattere e spirito di competizione, dopo una sconfitta con la Juventus hanno tirato fuori le unghie ed hanno portato a casa una straordinaria vittoria con l'Alpignano, dopo essere andati sotto di tre gol hanno terminato per 6 a 5, combattivi e tenaci hanno dimostrato che la grinta e la voglia di vincere superano ogni difficoltà. Tutto ciò è anche il risultato del grande impegno e della dedizione dei ragazzi della Cbs, Napoli ha definito il suo come: «un gruppo unito oltre che dalla passione per il calcio, da un forte legame di affetto e rispetto - ha aggiunto inoltre - i miei ragazzi sono tutti speciali, diversi tra di loro ma perfetti insieme". Roberto Napoli ci ha infine raccontato qualcosa in più dei suoi ragazzi, dei loro profili tecnici e delle loro personalità . Alessandro Bonato: Alessandro è un portiere molto forte, a suo agio tra i pali ma anche molto abile con i piedi, caratteristica fondamentale per il calcio moderno; possiamo quindi definirlo  un giocatore molto completo; Ian Bianchetto: "Permalosino", è un difensore vecchio stampo tutto cuore e grinta, negli ultimi tre anni è cresciuto notevolmente non solo tecnicamente ma anche il suo atteggiamento in campo è degno di quello di un grande leader; Matteo Landolfi: Matteo è arrivato da poco dalla Sisport ma si è ambientato molto velocemente, è un difensore brillante e molto tecnico dal sinistro molto potente; Riccardo Yemedari: anche Riccardo è un componente del muro difensivo della CBS, anche lui è dotato di un'eccellente tecnica, dà del tu alla palla; Lucas De Oliveira Faria: Lucas è un grande difensore, ha un talento naturale e il campo da calcio è il luogo in cui riesce ad esprimersi al meglio, i suoi margini di crescita sono molto ampi, brasiliano nel cuore è esplosivo in tutto e per tutto; Claudio Belmonte: centrocampista dalla grande intelligenza calcistica, insieme al suo compagno Basile detta i tempi del gioco, molto dinamico è dotato di un passaggio filtrante eccezionale; Daniele Basile: anche lui centrocampista, molto tecnico e veloce, la sua corsa è incontenibile, è un bambino molto sveglio e grintoso che sa sempre come motivare i suoi compagni; Alessandro Dojo: Alessandro è il capitano, grande esterno molto veloce ed incisivo, la figura di capitano è quella che più gli si addice, è un leader nato; Lorenzo Pappagallo: Lorenzo è un esterno di qualità dal mancino magico, dall'indole vivace ed esplosiva è il peperino del gruppo, con un sorriso sempre stampato in faccia non smetterebbe mai di ridere e divertirsi; Salem Bannani: è un fuoriclasse a tutti gli effetti, tuttocampista che dove lo metti sta, si presta benissimo ad adattarsi in ogni parte del campo, non a caso è tenuto d'occhio dalle migliori; Jeje Mamadou: è arrivato quest'anno dal Chieri, molto veloce e agile vola via sulla fascia ed è inarrestabile per i suoi avversari, è un giocatore davvero essenziale per la squadra; Matteo Tenace: di nome e di fatto Matteo è un giocatore davvero tenace, non si abbatte mai e sprona sempre i suoi compagni a  non mollare, molto fisico e potente è una sorta di jolly, dove lo metti lui si adatta e si presta al meglio; Daniel De Oliveira Faria: Daniel, fratello del piccolo Lucas, è anche lui un talento innato, goleador e bomber sono i termini che più lo rispecchiano, è per questo fondamentale in attacco; Angelo Amato: è il secondo attaccante della rosa, è molto tecnico ed è uno tra i migliori con i piedi, è infatti autore di molti gol e azioni decisive, insieme a Daniel formano un'offensiva  invincibile.  
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale