Cerca

Di Bisceglie, un esteta del calcio alla guida dei Pulcini 2010 del Pianezza

Il Pianezza 2010 di Daniele Di Bisceglie

Il Pianezza 2010 di Daniele Di Bisceglie

Tra affari di famiglia e la sua grande passione per il calcio Daniele Di Bisceglie, oggi allenatore dei Pulcini 2010 del Pianezza, è legato a questa società da tanti anni; ha iniziato ad allenare proprio lì per seguire più da vicino i suoi figli Davide e Christian, classe 2008 e 2009, che fin da piccoli si sono rivelati due giocatori promettenti. Davide, tutto l'opposto del suo papà, è un portiere molto agile ed attento, mentre il piccolo Christian è un centrocampista nato, intelligente e preciso, dal destro sopraffino. Di Bisceglie ha inoltre avuto una brillante carriera da trequartista all'Olympic Collegno ed al Cenisia, dove sotto la guida di  Angelo Greco e   Mauro Fontana si è innamorato perdutamente del calcio, che non ha infatti mai più lasciato la sua vita. Appassionato tifoso della Juventus, e grande fan del mitico Roberto Baggio, Di Bisceglie definisce il calcio come: «Una realtà straordinaria ma complessa, in cui la chiave di lettura  è crescere insieme». Ed il Pianezza è una delle migliori realtà calcistiche in cui poterlo fare, ci ha raccontato Daniele: «Gli obiettivi primari di questa fantastica società sono quelli di accompagnare i ragazzi in un percorso di sviluppo delle loro doti calcistiche,  di coltivare il loro talento e seguirli attentamente, il Pianezza è una grande famiglia che ha molto a cuore il futuro dei suoi ragazzi». In campionato il Pianezza di Di Bisceglie ha fatto molto bene, ma ha fatto ancora meglio nel Palio. Classificandosi primi, i piccoli rossoblù hanno preso piena consapevolezza delle loro potenzialità e sono alla rincorsa del 'Pulcino di Pasqua', nella speranza che questa edizione possa svolgersi, che è da tempo sulla lista degli obiettivi da raggiungere. Daniele infatti, fresco fresco di patentino UEFA C, non smette mai di aggiornare il suo profilo di allenatore e cerca sempre di dare nuovi stimoli ai suoi ragazzi per valorizzare al meglio tutte le peculiarità che li rendono speciali. Conosciamo ora la rosa dei Pulcini 2010: Alessandro Zanini: soprannominato "Zanna" Alessandro è il primo portiere della squadra, molto veloce e attento tra i pali, ha un ampio margine di miglioramento e le potenzialità per fare grandi cose; Tommaso Deponte: Tommaso è il secondo portiere, la porta è di certo il suo posto  sicuro, sempre molto positivo fa divertire i suoi compagni e non si scoraggia mai, è un elemento chiave all'interno del gruppo; Francesco Gallo: Francesco è un esterno veloce e molto tecnico, ha un sinistro micidiale ed  è inarrestabile e combattivo, un nemico scomodo da affrontare; Alessandro Gangi: il nostro "Nesta", Alessandro è un difensore  vecchia scuola, roccioso e grintoso trascina i suoi compagni, dentro e furi dal campo; Andrea Randazzo: soprannominato "Cafu" è un difensore centrale instancabile, la corsa e forza fisica sono i suoi punti di forza, un giocatore essenziale e insostituibile; Luca Spada: Luca è il polmone della squadra, è molto presente in campo e corre veloce come un treno, centrocampista nato è anche dotato di una buona visione del gioco; Nicolo' Rolino: "Il Roli" gioca esterno destro, la tecnica è la sua qualità migliore, è un ragazzo molto attento e preciso che mette tutto se stesso in ogni cosa che fa, è per questo un grande punto di riferimento per i suoi compagni; Nicola Paolillo: da quest'anno capitano della squadra Nicola è un attaccante esplosivo, incita sempre i suoi compagni a dare il meglio e fa di tutto per portare a casa la vittoria,  tifoso sfegatato dei nerazzurri ha la stessa grinta e cattiveria di Lautaro Martinéz; Emanuele La Porta: soprannominato "Manuelito" è un attaccante molto incisivo, molto forte nei dribbling , preciso e potente nel concludere a rete; la sua squadra del cuore è la  Juventus in cui un domani sogna di giocare; Lorenzo Silvestri: difensore/centrocampista molto versatile, negli ultimi anni ha fatto il salto di qualità, è un punto fermo della squadra su cui  si può sempre fare affidamento; Simone D'Alessandro: esterno destro rapidissimo, corre veloce come un un fulmine avanti e indietro sulla fascia, molto bravo nei contrasti e nel pressing, non lascia respirare un attimo i suoi avversari; Promotore di un calcio pulito e preciso Di Bisceglie ha grandi piani per il futuro dei suoi ragazzi: «Sono molto legato ai miei piccoli calciatori e credo molto in loro, so che faremo grandi cose e vederli crescere è una soddisfazione impagabile».    
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale