Cerca

L'unione dei Pulcini 2010 della Cbs di Samuele 'Montero' Peisino

Samuele Peisino con i 2010 della Cbs (foto Antonio Cunazza)

Samuele Peisino con i 2010 della Cbs (foto Antonio Cunazza)

Alla guida dei Pulcini 2010 della Cbs c'è da ormai tre anni Samuele Peisino, la sua carriera di istruttore segue quella brillante da difensore centrale al Borgata Lesna e successivamente al Rapid Torino, dove ha anche allenato per 5 anni. «Ho sempre giocato in difesa - racconta Peisino. - Il mio idolo e colui in cui mi sono sempre un po' ritrovato è il grande Paolo Montero, come lui ero un difensore deciso e molto fisico, forse la tecnica non era il mio forte ma il mio cuore e la mia grinta mi hanno permesso di ottenere grandi soddisfazioni». Fin da ragazzo Peisino ha avuto chiaro il suo futuro come allenatore: «L'amore per il calcio e la curiosità di stare a contatto con i più piccoli ed accompagnarli nel loro percorso di crescita, calcistico ed umano, mi hanno spinto ad inseguire il mio sogno di lavorare sul campo, e grazie all'opportunità datami dalla società della Cbs mi rendo conto ogni giorni di più di aver intrapreso la strada più adatta a me». Lo spirito di gruppo ed il rispetto sono i valori calcistici che Peisino da sempre trasmette ai suoi piccoli calciatori: «Al di là delle prestazioni sul campo i ragazzi devono imparare a stare bene insieme, a collaborare e perché no a stringere profondi legami di amicizia; questo perché dietro ad una squadra vincente ci sono sempre gradi calciatori che prima di tutto sono capaci di far coesistere le loro personalità e di motivarsi tra loro». La grande passione che Samuele mette nel suo lavoro ha portato i piccoli rossoneri ad ottenere grande risultati, si sono classificati primi nel Torneo casalingo ed in campionato, benché siano state solo due le giornate disputate, hanno portato a casa una meritata vittoria con la Sisport, che li ha ricaricati e spronati a non distrarsi in un momento così difficile. Conosciamo ora la rosa della Cbs 2010: Riccardo Rosa: è uno dei due portieri della squadra, fuori dal campo è un bambino molto timido ma appena si infila i guanti si trasforma in un guerriero, è molto istintivo negli interventi, "Un gatto tra i pali"; Edoardo Russo: è il secondo portiere, a differenza di Riccardo il suo punto di forza è senza dubbio la tecnica, molto riflessivo calcola sempre ogni sua mossa; i due sono legati da un rapporto di grande stima, la rivalità non gli appartiene e quando possono si confrontano e non perdono occasione per spronarsi; Riccardo Vilardi: "Riki" è anche lui molto timido ma non appena entra in campo libera il suo spirito combattivo, è cresciuto notevolmente nel suo ruolo di difensore ma soprattutto mentalmente, il suo atteggiamento in campo è quello di un vero campione; Dominello: anche il "Domi" gioca in difesa, è dotato di un'intelligenza calcistica sublime ed è ancora più bravo a cogliere le intenzioni dei suoi avversari, la sua grande forza di volontà e la voglia di crescere lo rendono un giocatore unico; Diego Sanfino: da poco membro della grande famiglia della Cbs, è un difensore dall'animo mite, uno di quelli che riesce sempre a trasmettere serenità ma anche sicurezza, in campo si fa sentire molto, il suo apporto emotivo è fondamentale per i suoi compagni che sanno di poter sempre contare sul suo appoggio; Alessandro Cascio: è come Diego uno dei nuovi della nostra banda ma si è ambientato molto in fretta, è un bambino molto sveglio e a centrocampo riesce a disegnare e dirigere perfettamente le dinamiche del gioco, ma è ancor più bravo nella scelta delle giocate; Davide Cuomo: Davide ed il pallone sono una cosa sola e la chimica che si crea fra loro è difficile da scrivere con le parole, è molto veloce ma soprattutto versatile, è infatti un tutto campista che si modella ed adatta in ogni situazione; Alessandro Mussino: "Ale" è un veterano della Cbs, nell'ultimo anno è cresciuto notevolmente, sia tecnicamente sia mentalmente ed ha tutte le capacità per fare molto bene, è un giocatore "Tutta fascia" che trova molto spesso il gol; Gabriele Simonetta: si alterna in difesa ed in attacco, è in una fase di sperimentazione alla ricerca di se stesso, in campo ha molta personalità e rischia molto, impavido ed imprevedibile lo definiscono perfettamente, anche fuori dal campo; Gabriele Fatibene: "Gabri" è un attaccante dotato di una tecnica sublime, con i piedi è letteralmente un mago e fa impazzire i suoi avversari, la fisicità un po' lo penalizza, ma nonostante sia piccoletto la sua grinta gli permette di superare ogni ostacolo; Federico Finazzi: detto "Fina", è un bambino molto vivace ed esuberante, riesce sempre a strapparti un sorriso e trasmette positività a tutti i suoi compagni, in attacco è incontenibile e trova spesso il gol, è una punta di diamante; Manuel Sorge: anche Manuel è un veterano della Cbs, corre veloce come un fulmine sulla fascia, è una sorta di treno instancabile che non lascia respirare i suoi avversari, negli ultimi tempi è cresciuto molto e non smette mai di stupire il suo allenatore con effetti speciali; Lorenzo Pinella: "Lollo" è davvero molto timido, ma con la spinta e l'aiuto dei suoi compagni è riuscito a tirare fuori la sua personalità, è l'attaccante dal gol impossibile, quello delle azioni che nessun'altro immaginerebbe, vederlo giocare è davvero uno spettacolo per gli occhi di tutti; Gabriele Incrivaglia: è al suo primo anno alla Cbs, gioca in difesa ma anche  esterno ed in entrambi i ruoli riesce ad esprimersi al meglio, non smette mai di mettersi in gioco e una volta superata del tutto la timidezza potrà dare ancora di più; Lorenzo Allegretti: è un nuovo acquisto,  approdato dalla Sisport fin da subito si è fatto conoscere, è molto aperto e spiritoso, ha sempre la battuta pronta ed è davvero un portento, in campo si fa riconoscere per la sua tecnica impeccabile e per la sua rapidità sulla fascia.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale