Cerca

Lucento-San Giorgio Torino Pulcini: Adiele prova il ribaltone, ma Alloisio guida i viola

Il San Giorgio 2010 di Lorenzo Capasso

Il San Giorgio 2010 di Lorenzo Capasso

Un Lucento che non ha mai perso la concentrazione e che ha provato a rimontare un risultato con le reti di Pedalino, Fanara e Adiele, portandolo addirittura a 3-2, ma con gli eroi del San Giorgio Torino, Alloisio e Fernandez che hanno guidato la loro squadra alla vittoria. È stata questa la gara disputata in casa rossoblù, una gara in cui non sono mancati grandiosi colpi di scena, e con uno spettacolo messo in scena non può che soddisfare gli istruttori. Barbetta e Pedalino accendono i motori, risponde un grande Alloisio. Il Lucento non

Adiele Maxwell, Giacomo Pedalino e Alessandro Simone del Lucento
Adiele Maxwell, Giacomo Pedalino e Alessandro Simone del Lucento

perde tempo a studiare gli avversari, infatti Samuele Barbetta riscalda subito l'atmosfera della partita con un bellissimo dribbling, e gli fa eco Clayton Ifa, che dalla difesa risale tutto il campo saltando chiunque si trovi davanti. Tocca allora a Dahmoune bloccarlo, con un contrasto azzeccato, prima che arrivi vicino alla porta del San Giorgio. E questo è solo l'inizio di quella che sarà una partita ricca di emozioni e di reti, per un ritorno in grande stile sui campi che mancava da troppo tempo. Il primo gol della gara arriva su uno splendido passaggio di Boscolo, che intravisto uno spazio lasciato libero dalla difesa rossoblù, scarica a Alloisio che davanti alla porta non sbaglia, insaccando nell'angolino. E non finisce qui, perché passano pochi minuti e arriva la sua doppietta per il San Giorgio: con una prova da campione Alloisio scavalca il portiere e destreggiandosi tra Ifa e Simone Giardina, mette a segno il suo secondo gol della partita. Nonostante il Lucento abbia già subito due reti, la squadra di Antonino mostra tutto il suo carattere, e forse stare lontano dai campi così a lungo è stato un buon motore per non mollare e voler dare il massimo fino all'ultimo minuto. E in questo caso è ottima la prova di Mihalescu Andrei, che nonostante il risultato, è stato un leader della partita e ha fatto delle parate niente male. I rossoblù vogliono recuperare con Giacomo Pedalino, uno dei migliori giocatori del match, che prima traccia sul campo un bel assist per Barbetta, e dopo con uno scambio perfetto con Giardina arriva davanti al portiere, e solo l'intervento deciso di Dahmoune evita il gol. Che arriva pochi minuti dopo: sempre Pedalino, nonostante abbia tre avversari intorno a lui, scarica dalla distanza una spettacolare conclusione che finisce in rete. Il gioco di entrambe le squadre si fa ancora più entusiasmante e rapido se possibile, e Fanara infiamma la fascia destra prima di disegnare in aria un tiro deciso che, deviato, finisce in porta. È il gol del pareggio, che apre nuovi scenari per tutto il resto della gara; il primo tempo finisce con le giocate di Pia, che in grande velocità risale il campo e regala emozioni alla tribuna, arrivando quasi a trovare il 3-2. Grande personalità del Lucento, Alloiso-Fernandez chiudono la partita. Nella ripresa si riparte con la stessa energia del primo, Dorin Noval del Lucento apre con un ottimo passaggio filtrante a tagliare il campo, ma la difesa è brava a chiudere gli spazi. E sarà il nuovo entrato a fare un ribaltone da lasciare senza fiato tutto il pubblico: Adiele si prende per mano tutta la sua squadra trascinandola alla terza rete, dopo aver duellato con tutta la difesa del San Giorgio.  È il quinto gol della gara, che premia tutta la determinazione e voglia di non mollare mai della squadra di Antonino. Anche i viola di Lorenzo Capasso vogliono dare spettacolo e dare fondo a tutte le loro energie, e infatti arriva l'incantevole gol del 3-3 con il tiro di Fernandez, una conclusione a scendere, semplicemente imprendibile. A questo punto della gara i ritmi si fanno incandescenti, brutto contrasto per Ilyas Ougri, che per fortuna si rialza subito. In campo si sperimentano tutti i movimenti appresi negli allenamenti di questo lungo periodo di fermo, con gli ottimi passaggi di Pedalino e le buone occasioni per trovare il vantaggio di Alloiso, e sembra quasi arrivare, quando ci sono una serie di conclusioni che prima si infrangono sul portiere e poi sul palo.

Alloiso e Fernandez del San Giorgio
Alloisio e Fernandez del San Giorgio

Ed è sempre Alloisio a trovare il gol del definitivo vantaggio con un fantastico dribbling a superare tutta la difesa rossoblu e insaccando nell'angolino. E il San Giorgio non si ferma qui: Fernandez in mezzo alla mischia riesce a farsi spazio e sferrare un potente tiro portandosi a casa una bella doppietta, e Alloisio sigilla definitivamente il risultato, anche lui con un tiro potente e dalla lunga distanza, per quattro bellissimi gol. Termina così la gara, per un Lucento che nonostante il risultato ha dimostrato di essere un'ottima squadra dalla grande determinazione, e un grande San Giorgio, bello da vedere dal primo all'ultimo minuto.  

IL TABELLINO

LUCENTO-SAN GIORGIO TO 3-6 RETI (0-2, 3-2, 3-6): 3' Alloisio (S), 5' Alloisio (S), 10' Pedalino (L), 11' Fanara (L), 11' st Adiele (L), 15' st Fernandez (S), 3' Fernandez (S), 9' Alloisio (S), 12' Alloisio (S). LUCENTO: Mihalescu, Giardina, Fanara, Adiele, Allegra, Ifa, Pedalino, Novac, Okoli, Chircusi, Barbetta. A disp. Chiurcusi, Masciovecchio, Mbionkwy, Edowonyl. All. Gregorio. SAN GIORGIO TO: Turiace, Boscolo, Capello, Dahmoune I., Dahmoune H., Fernandez, Gaudiello, Pia, Triarico, Sturaro, Alloisio. A disp. Toffanin. All. Capasso. Dir. Turiace.  

Il Lucento 2010 di Gregorio Antonino
Il Lucento 2010 di Gregorio Antonino

LE INTERVISTE

Parla Lorenzo Capasso del San Giorgio Torino: « Sono contento, i gol che abbiamo fatto sono tutti su azioni costruite. Siamo sulla strada gisuta per poi affrontare il campionato a nove il prossimo anno. Ho la fortuna di avere ragazzi che giocano su tutti i palloni, recuperano in fretta e hanno carattere, e anche in situazioni di svantaggio riusciamo a recuperare». Che atmosfera si vive con questo ritorno in campo? « Un'atmosfera di divertimento, lo sport aiuta a ritrovare questa socialità che era venuta a mancare in periodo di pandemia». Ecco le parole di Antonino Gregorio del Lucento: « Dopo tanto tempo che siamo stati fermi, per i bambini questo è un re-start. Sicuramente sul piano fisico abbiamo sofferto, come loro, e alcune cose positive si sono viste». A un certo punto ci poteva essere un ribaltone della vostra squadra, cosa può essere mancato? « Come dicevo prima il fatto fisico incide tanto in questi casi, però bisogna dare il merito al San Giorgio che ha giocato una gran partita, speriamo di ritrovarli per vendicarci sportivamente - aggiunge scherzando Gregorio».


Lorenzo Capasso con il suo San Giorgio Torino 2010

   

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale