Asti, la rivincita delle ragazze della Scuola calcio

0
249
Alice Milan, una delle ragazze della Buttiglierese.

Ragazze e ragazzi, tutti insieme, anche nel mondo del calcio. Questa che sembra essere una lezione dei nostri tempi, è in realtà una verità che dovrebbe essere consolidata da tempo. Eppure, solo ora ci si comincia ad accorgere anche delle ragazze. Questione di prospettive, di abitudine, di mentalità e chi più ne ha più ne metta, ma piano piano, anche la Scuola calcio comincia a tingersi di rosa. In attesa che ogni comitato piemontese riesca a trovare i numeri per fare il proprio campionato di categoria, ci sono esempi virtuosi di convivenza che, al netto delle differenze, testimoniano come non sia impossibile far coesistere maschi e femmine, per quanto la dialettica quotidiana li voglia sempre uno contro l’altra.

I numeri, si diceva, è solo quello che sembri mancare prima che anche la femminile trovi il suo spazio indipendente nella Scuola calcio. La Sca Asti, dal canto suo, è l’unica società che è riuscita ad iscrivere – ai campionati di Pulcini ed Esordienti Misti – due rose… in rosa. Certo, l’adattamento non sarà facile e ci sarà da ingoiare qualche boccone amaro durante il percorso, ma la possibilità di allenarsi tra sole ragazze sarà senz’altro importante per la loro crescita calcistica. Sotto la guida di Marilena Cervellino, che di calcio ne mastica parecchio, sarà facile trovare la quadra, anche senza i risultati: quelli sono secondari.

Spiccano, invece, i casi di Refrancore, Montegrosso e Buttiglierese, che tra Pulcini ed Eso sono riusciti ad inserire almeno due ragazze in gruppi prevalentemente al maschile. A Refrancore brillano i nomi di Giulia Cammarata, Sofia Del Gado e Andrea Cherchi, con Giulia numero “12” sempre affidabile e Cherchi e Del Gado titolari “inamovibili”. Sono due, invece, le giovani calciatrici del Montegrosso Sca, che ha in Sarah Castino e Emma Mazzucco due armi in più da schierare con e contro i maschietti. Caso singolare, invece, quello della Buttiglierese, che sulla quota rosa punta parecchio, anche in panchina. La Mista di Mario Zucca, infatti, vede anche Monica Villata in panchina, oltre a Camilla Fasson, Alice Milan, Angelica Moro e Asia Gobbato in campo: lo 0 a 0 con cui hanno fermato la Sca all’esordio, racconta di una squadra decisamente affiatata (e collaudata).