Pulcini 2008, fine settimana di incroci con 13 gironi ancora aperti

Solo il Torino di Sonia Apuzzo e il Barcanova di Marco Marangon sono irraggiungibili

0
247
Ciriè 2008 -Viesti

Manca un sola giornata al termine del campionato autunnale dei Pulcini 2008, ma ancora tantissima incertezza regna nei 15 gironi. Ecco cosa potrebbe succedere in questo fine settimana e quali sono le squadre che potrebbero ritagliarsi la soddisfazione di aggiudicarsi il loro girone.

GIRONE A: Pro Eureka, Ciriè, Alpignano e Lascaris hanno la possibilità di spuntarla. Le prime due godono di un vantaggio di 3 punti sul Lascaris e di 5 sull’Alpignano che però ha una partita in meno con il Caselle. E questa weekend propone proprio Pro Eureka-Lascaris e Ciriè-Alpignano. Se le casalinghe dovessero vincere arriverebbe il successo indipendentemente dal recupero dell’Alpignano, altrimenti per i ragazzi di Miceli ci sarebbe ancora una possibilità in caso di non vittoria della Pro sul Lascaris.

GIRONE B: La scorsa settimana alla Juventus sarebbe bastato un punto, ma è arrivata invece la sconfitta casalinga con la Pro Eureka. Ora i bianconeri si giocheranno tutto proprio nel derby con il Torino. Juve con due punti di vantaggio su torelli e settimesi che invece affronteranno l’ostico Cenisia.

GIRONE C: Al Chisola di Diego Perrone dovrà battere in trasferta la Sisport di Mandes per aggiudicarsi il girone. In caso contrario sarà bagarre con Torino e Cbs.

GIRONE D: Al Dorina basterebbe un punto in casa con il Lucento. Le seconde, Mercadante e Barcanova, si sfidano tra di loro e solo in caso di successo, una delle due avrà la speranza di poter ancora primeggiare. Situazione: Dorina 21 punti, Mercadante e Barcanova 18.

GIRONE E: Qui il Barcanova di Marco Marangon è già campione e non potrà essere raggiunta da nessun altra. Interessante comunque l’ultima sfida con il Gassino, secondo.

GIRONE F: Quasi fatta per il San Giacomo Chieri dopo il successo esterno e conseguente sorpasso al Carmagnola, dovrà fare bottino pieno con il Moncalieri fanalino di coda.

GIRONE G: Juve e Toro hanno la possibilità di vincere a braccetto (derby andò ai granata) nel caso dovessero superare rispettivamente Ardor San Francesco e San Maurizio. Non troppo scontato per i bianconeri con l’Ardor che nella settimana passata ha sgambettato la Sisport che faceva parte del terzetto al comando.

GIRONE H: La Sisport di Palmieri è già sicura del primo posto. Il Chisola di Di Leo può solo sperare in un aggancio, ma difficilmente i bianconeri perderanno punti con il Kl Pertusa.

GIRONE I: Primo ed irraggiungibile per chiunque, il Torino di Sonia Apuzzo attende il Rosta per l’ultimo match.

GIRONE L: Dopo il sorpasso ai danni del Lucento di settimana scorsa, il Rosta di Sebastiano Mitola ha il match point in casa con l’ostica Accademia Torino. Ad un punto di distacco ci sono Lucento e Sisport che si affronteranno tra di loro.

GIRONE M: Scontro decisivo al vertice tra Bussoleno Bruzolo e Rosta, con l’istruttore dell’Union, Federico Locci, grande ex. Alle due compagini manca ancora un recupero a testa con Rivoli e Venaus, che però difficilmente risulterà decisivo.

GIRONE N: Anche qui sfida in vetta con il Chisola di Aurelio Papandrea che in vantaggio di un punto ospita il Cit Turin di Cristian Fioravanti.

GIRONE O: Juventus e Collegno pronte a festeggiare (i nerazzurri hanno persino battuto proprio i bianconeri). Juve in trasferta con i ‘cugini’ della Sisport (terzi) e Collegno che ospiterà il mai domo Almese.

GIRONE P: Duo in testa a 21 punti, il Valdruento sarà di scena a Leinì e l’Alpignano a Ciriè. Entrambi match dall’esito tutt’altro che scontato.

GIRONE Q: Aurelio Papandrea potrebbe essere l’unico istruttore della Scuola calcio ad aggiudicarsi due gironi nel caso il suo Chisola dovesse battere il San Giacomo Chieri. In caso contrario potrebbe beneficiarne il Chieri impegnato nella trasferta col Torino Fc Femminile.