Cerca

News

Sarà ancora un Cenisia fatto in casa: ecco tutti gli istruttori della Scuola calcio delle violette

Mattia Rossi ai 2011: «È una società che valorizza i ragazzi come me, che giocano ancora, e i bambini»

Massimo Riccetti

Massimo Riccetti, responsabile Scuola Calcio, direttore generale, allenatore della Prima Squadra e dei 2012 del Cenisia

Per la prossima stagione il Cenisia ha deciso di mantenere l'organico dello scorso anno, cambiando in alcuni casi solo le categorie. Massimo Riccetti, responsabile Scuola Calcio, direttore generale ed allenatore, ci parla di questa scelta: «Al Cenisia ho tanti ruoli, tra cui anche allenatore della Prima Squadra e dei 2012. La società cerca sempre di mantenere gli stessi allenatori. Abbiamo creato un circolo, noi cresciamo i nostri giocatori, difficilmente arrivano da altre società. In Prima Squadra il 90% dei ragazzi è cresciuto qui e in seguito cerchiamo di inserirli come allenatori per evitare di prendere persone da fuori».

Il responsabile tecnico Stefano Riccetti, cugino di Massimo, allenerà i 2009 insieme al confermato Denis Boschetti. Michele Casale e Antonio Pasqualicchio, entrambi ex 2008, seguiranno i 2010, mentre con i 2011 ci saranno Mattia Rossi (ex 2010) e il riconfermato nella stessa categoria Enrico Vallaro. «Questo è il mio quinto anno come allenatore. Avevo già seguito per 3 anni i 2010, ma da questa stagione la società mi ha affidato i 2011. Il Cenisia è una società che valorizza i ragazzi come me, che giocano ancora, e i bambini» racconta Rossi.

I 2012 saranno seguiti da Massimo Riccetti con l'aiuto di Elio Carhuaz, mentre i 2013 da Manuele Di Miceli (ex 2010) e il giovanissimo Fabrizio Testore, classe 2002, giocatore in Prima Squadra. Antonio Midolo inizierà la sua nuova avventura come allenatore dei 2014 insieme a Stefano Bregolin. I 2015/2016 saranno guidati da Sara Croce, riconfermata con i più piccoli.

Le previsoni per la prossima stagione sono buone, per una società che negli ultimi 2 anni è cresciuta molto: «Nonostante il Covid nell'ultimo biennio stiamo aumentando i numeri, così come è aumentata la qualità della Scuola Calcio. Non abbiamo nemmeno avuto bisogno di fare Open Day, i ragazzi sono arrivati con il passaparola. Secondo me il numero degli iscritti aumenterà, ho già ricevuto diverse chiamate. Speriamo che l'attività possa continuare. In questo periodo siamo stati fortunati ad avere un gruppo di genitori grandiosi che hanno continuato a sostenere la società» conclude Riccetti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale