Cerca

News

Centrocampo: Giuseppe Sturniolo passa alla Scuola calcio, sarà il Responsabile

I 2013 verso il torneo sul campo del Lascaris, le due miste affidate a Mariatti e Occhipinti

Centrocampo

Un Centrocampo-Dorina di 2009 nella passata stagione

Il Centrocampo inizia la nuova stagione con una novità importante. Giuseppe Sturniolo scende dalla panchina della prima squadra e si mette in gioco in un'altra dimensione, più precisamente nel ruolo di Responsabile della Scuola Calcio. Decisione che il neo numero uno della cantera biancorossa spiega così: «Questa scelta è dettata in maniera preponderante da esigenze familiari».

Il nuovo Responsabile della Scuola calcio, insieme al vicepresidente nonché allenatore dei Giovanissimi 2008 Simone Volpi, definisce gli istruttori per la stagione 2021-2022: «Gli Esordienti quest'anno vedranno la creazione di una squadra mista 2009/2010 che verrà allenata da Roberto Mariatti. Per quanto riguarda le annate 2011 e 2012, che quest'anno militeranno nel categoria dei Pulcini, anche qui vi sarà una squadra mista e verrà allenata dall'istruttore Max Occhipinti. Il duo Fabrizio Pilla e Giuseppe Rossano saranno gli allenatori dei Primi Calci 2013. Giorgio Perin guiderà l'annata 2014, che quest'anno giocherà nella categoria Primi Calci. Antonio Ponghi sarà con tutta probabilità istruttore dei Piccoli Amici 2015 e 2016 e forse anche l'annata 2017». Poi Sturniolo aggiunge una postilla sui tornei: «Per il momento non vi sono in programma tornei, a parte per la categoria 2013 che sarà impegnata nel torneo sul campo del Lascaris».

Ricevuta l'investitura ufficiale, Roberto Mariatti è pronto per il nuovo ruolo di istruttore della squadra mista Esordienti 2009/2010, e descrive così i motivi che lo hanno spinto a sposare questa causa: «È tanto che seguo questo gruppo di bambini e naturalmente mi sono affezionato. Il primo obbiettivo di quest'anno è vedere i bambini divertirsi. Ho buone sensazioni per questa stagione».

Max Occhipinti sarà dunque l'istruttore dei Pulcini 2011-2012. L'allenatore dimostra di essere carico per questa stagione e spiega il perché della sua scelta: «Le motivazioni che mi hanno spinto ad accettare questa sfida sono dettate dal fatto che c'è la necessità di insegnare ai bambini i fondamentali del calcio, sono molto contento e pronto per questa esperienza. L'obbiettivo è farli crescere calcisticamente e prepararli per le categorie successive». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale