Femminile Juventus negli Esordienti Misti, la crescita continua

La formazione delle giovani bianconere rimane concentrata sul domani, verso le sfide future nelle competizioni agonistiche

0
434
La squadra della Femminile Juventus, Under 12, negli Esordienti Misti a Dogliani
La squadra della Femminile Juventus, Under 12, negli Esordienti Misti a Dogliani

Femminile Juventus negli Esordienti Misti, la crescita continua. Il gruppo delle giovani calciatrici Under 12 sta proseguendo il suo percorso sportivo in vista di nuovi traguardi.

Allenate fino a poco tempo fa da Francesco D’Amico, adesso il team ricade sotto la responsabilità di Cristian Monno, timoniere della Under 15. La formazione bianconera, insieme al Cit Turin, al Kl Pertusa ed al Venaria, costituisce il super quartetto di squadre composte di sole giocatrici in questa categoria.

Dopo il torneo nel weekend del 19-20 settembre a Dogliani nelle Lionesses Cup, dedicato alla loro categoria, le bianconere della Femminile Juventus hanno svolto i primi due turni di campionato negli Esordienti Misti, affrontando il Lenci Poirino e l’Auxilium Monterosa.

Il percorso durante le annate

«La categoria Under 12 nasce a pieno ruolo – spiega la dirigente Mariateresa Nesta – e titolo nella stagione 2017/18 con un raggruppamento “post open day”. A suo tempo le ragazze militavano nella categoria dei Pulcini Misti maschile. Le annate variavano dal 2009 sino alle 2006, oggi impiegate in Under 15.

Nella stagione 2018/19 la filiera delle annate iniziò a prendere volume dandoci la possibilità di inserire per ogni categoria “la squadra serbatoio”, quindi Under 15, 12 e 10. Nella stagione 2019/20, quando le etichette Under diventarono effettive a pieno titolo anche per la 10 e la 12, il gruppo in questione aveva in sé una rosa copiosa di ottime potenzialità.

A passo celere alcune componenti del team hanno giocato in Under 15, da metà novembre. Il percorso iniziato due stagioni prima, purtroppo, ha dovuto interrompersi con l’arrivo della pandemia, al pari di questa stagione».

Le giocatrici

La dirigente Nesta ha parlato delle caratteristiche del team. «In una visione storica di questo gruppo dal giorno zero ad oggi molte giocatrici hanno fatto passi da giganti. L’unica penalizzazione purtroppo è data dalla non continuità dell’attività stessa. I capisaldi per anzianità al suo interno sono Giorgia Savino e Ines Moccia.

Dal punto di vista tattico la disposizione in campo non ha un percorso definibile in assoluto, perché la scelta tecnica della società è per l’appunto quella di riuscire a far apprendere più condizioni e ruoli possibili.

Questo discorso prosegue fino a che loro militano nei campionati di “Scuola Calcio” prima del salto in avanti legato al Settore Giovanile con la Under 15, dove la definizione dei ruoli diventa di certo più evidente.

Basti pensare che Asia Mulé nasce calcisticamente come difensore ma da due stagioni esercita il ruolo di portiere. Giorgia Savino ha avuto il passaggio dal ruolo di movimento a quello di portiere per poi tornare di nuovo al ruolo di movimento.

L’obiettivo numero uno rimane, ad oggi, quello di non far passare il desiderio nonché lo stimolo nel fare sport alle ragazze. La pandemia sta allontanando troppi atleti dalla cultura sportiva, andando così a creare un vuoto difficilmente colmabile. Io sto parlando di un vuoto a livello umano e personale più che di tesseramenti».

I nomi

Ecco l’elenco completo della squadra della Femminile Juventus nel campionato degli Esordienti Misti, un totale di 12 atlete. Ana Maria Paola Bratulescu, classe 2008. Sherine Cirigliano, 2009. Ilenia Cirlincione, 2009. Alice Giambalvo, 2009. Sofia Gilardi, 2008. Giulia Ingrascì, 2009. Ludovica La Bella, 2007. Alessandra Marasca, 2007. Ines Moccia, 2008. Asia Mulé, 2007. Giorgia Savino, 2009. Irene Savino, 2007.