La grande ripartenza del Chieri 2008 (parte seconda)

Ecco i ragazzi dell'ultimo anno di Esordienti

0
132
Chieri 2008
Chieri 2008

Conosciamo meglio i ragazzi del Chieri 2008, una squadra molto affiatata, seria, sempre presente e puntuale, con una visione avanzata nell’ambito calcistico.

Antonio Vallarelli, allenatore del Chieri 2008, ci ha raccontato qualcosa di ognuno di loro.

Lorenzo Lucco, portiere, arrivato quest’anno in squadra. «Uno dei portieri più alti che abbia mai visto per la sua età. 1.90m per 12 anni» racconta Vallarelli. Veloce e con buone capacità nei movimenti.

Bertoncin Daniele, portiere, arrivato anche lui quest’anno. Molto abile nel ricoprire un ruolo parecchio difficile.

Cristiano Lepore, portiere con buone caratteristiche in porta, pratico e competente.

Andrea Camino, nasce come difensore destro abile con entrambi i piedi e una buona tecnica di gestione del pallone. I compagni lo chiamano “Justin Bieber” per la sua somiglianza con il cantante.

Tommaso Piovesan, centrocampista storico del Chieri, una delle anime della squadra. Dimostra sempre il suo impegno ed è molto serio in campo.

Riccardo Nizza, il capitano. Gioca come centrale di difesa, è carismatico e gioca sempre al 100%, sia in allenamento che in partita.

Filippo Gatti, un ragazzo che arriva da lontano, da Asti, ma nonostante questo è sempre presente. Possiede una buona tecnica ed è abile con entrambi i piedi.

Domenico Siclari, difensore che può giocare sia come centrale che su entrambe le fasce. Molto alto, veloce e grintoso, ha fatto dei grandi passi avanti.

Manuel Rao, nasce come esterno destro, ma è capace di adattarsi bene anche ad altri ruoli. Spesso ha anche giocato come punta.

Matteo Salerno, difensore molto timido, ma quando scende in campo si trasforma e tira fuori tutta la sua grinta.

Nicolò Forno, un “Gigante buono”, alto, con un fisico importante e timido, ma credendo nelle sue capacità riesce a dimostrare molto.

Filippo Duretto, difensore mancino, sempre una certezza per la sua squadra. Soprannominato dai compagni “Il Rosso”.

Edoardo Messina, ricopre il ruolo di punta ed esterno sinistro. Juventino sfegatato, eclettico, viene soprannominato “Il Ciuffo”.

Samuele Stefanucci, esterno destro con una gran voglia di giocare. Nonostante sia il più piccolo non ha paura di niente.

Nicolò Desopo, ricopre il ruolo di punta centrale. Credendo in se stesso riesce a dimostrare il massimo.

Andrea Orso, ricopre diversi ruoli, tra cui difensore centrale, esterno e punta. Nonostante gli infortuni importanti non ha mai mollato. Un vero osso duro.

Ettore Malberti, centrocampista arrivato da poco che si è subito integrato bene all’interno della squadra. Ha una tecnica eccellente ed è grintoso.

Paolo Contu, difensore destro tra i più veloci della squadra. Ha un ottimo piede e tira dei veri e propri “Missili terra-aria”.

Andrea Vitale, esterno sinistro e centrocampista. Dotato di ottima tecnica riesce sempre a dare molto alla squadra.

Gabriele Morello, gioca sulla sinistra ed è mancino. Si fa sempre rispettare in campo, ha una grande voglia di imparare e non molla mai.

Edoardo Ferrero, esterno destro molto metodico e ordinato. Ha una precisione impeccabile e per questo è difficile che sbagli un pallone.

Fabio Rattazzo, esterno mancino caratterizzato dalla sua altezza. Nonostante gli infortuni importanti dimostra di essere un buon corridore e di avere un ottimo tiro.

Jacopo Pennone, centrocampista destro. Ha sempre voglia di imparare e negli ultimi 2/3 anni è migliorato molto, conquistando un’eccellente gestione del pallone.

Filippo Zocco, esterno destro veloce e con buone capacità nella corsa. Tiene molto alla squadra e si impegna sempre al massimo.

Riccardo Gasparin, punta in grado di mettere a segno colpi da maestro. Si impegna molto per affinare il suo tiro.

Andrea Giglio, un vero e proprio combattente che tira fuori tutta la sua grinta. Grande anticipatore, riesce sempre ad arrivare sui palloni prima degli altri.

Gregorio Re, centrocampista e difensore che si sta formando. Giocatore spiccato che mette molta testa in campo.

Leonardo Torre, giocatore molto tecnico grande appassionato della sua squadra del cuore, la Juventus. Nonostante la sua timidezza in campo riesce ad esprimersi sempre al meglio.

Alexandru Tamas, giocatore decisamente ordinato e preciso. Dimostra sempre di essere un buon ascoltatore volenteroso di imparare.