Luca Trentalange: da 10 anni al Sant’Ignazio oggi allena i 2008

0
463
Il Sant'Ignazio 2008 di Luca Trentalange
Gli esordienti 2008 del Sant'Ignazio di Luca Trentalange

Il Sant’Ignazio è ormai una fede per Luca Trentalange, così come il calcio, di cui non può fare a meno. Oggi è alla guida degli Esordienti 2008.

L’avventura da allenatore di Luca Trentalange comincia grazie al figlio: «Sono arrivato al Sant’Ignazio da genitore, quando mio figlio Andrea ha cominciato a giocare in questa società. Avevano poi bisogno di qualcuno che desse una mano con i ragazzi e così il mio primo ruolo è stato quello di dirigente. Con i Pulcini 2001/2002 ho iniziato ad allenare, per poi passare ai 2003, ai 1999, ai 2006, ai 2005 e infine ai 2008, che alleno tutt’ora. Ad oggi sono 10 anni che svolgo questo ruolo nel Sant’Ignazio».

Nonostante abbia giocato per poco tempo a calcio, la passione di Trentalange per questo sport è molto forte: «Ho giocato per pochissimi anni a calcio, però ho sempre giocato da amatore. Da ragazzo facevo l’animatore e spesso facevamo partitele in oratorio, mentre appena arrivato al Sant’Ignazio ho giocato in modo amatoriale in una squadra. Allenare mi ha sempre reso orgoglioso. La cosa bella sono i ragazzi, ogni anno ti danno e dimostrano qualcosa, con loro condividi tante emozioni.

Li vedi crescere, da Pulcini si inciampano cadendo nel borsone mettendosi i calzini, poi te li ritrovi cresciuti negli Allievi che ti salutano. Finiti i 2 anni dico sempre ai miei ragazzi che loro hanno dato a me più di quanto io abbia dato a loro. La cosa più soddisfacente è vedere il miglioramento dei bambini. Arrivano con tante paure e poca fiducia, ma nel giro di poco tempo tirano fuor tutte le loro migliori qualità».

L’anno scorso è stato un anno difficile per i 2008 di Trentalange, ma adesso stanno ripartendo alla grande: «I 2008 sono un gruppo molto numeroso, sono circa 20. Sono tutti dei bravi ragazzi, affiatati, sempre pronti ad aiutarsi, ma soprattutto sono rispettosi e coraggiosi. Purtroppo l’anno scorso non hanno avuto modo di giocare, si sono fermati dopo la prima partita del girone di ritorno per poi rifermarsi dopo la prima di andata.

La ripresa degli allenamenti però sta andando bene, i ragazzi vanno forte, nonostante manchino le partite. Questo grazie anche al mio collega Massimo Ternullo, lui non è solo un aiuto, alleniamo in due. Abbiamo una squadra davvero spettacolare, con due portieri fortissimi. La nostra difesa è formata da ragazzi che stanno migliorando molto e che dimostrano sempre un grande coraggio. A centrocampo ci sono delle buone qualità, stanno imparando a capire bene i tempi di gioco. Infine abbiamo un attacco che collabora alla grande, si aiutano sempre e corrono senza stancarsi mai».

LA SQUADRA

Daniele Aiosa

Andrea Ambrosini

Filippo Benso

Mattia Bonadonna

Umberto Capogrosso

Alberto Checcio

Christian Chiumarulo

Gabriele Cuda

Isacco Cuda

Alessandro Faccilongo

Angelo Frisina

Amedeo Gaude

Andrea Giuntoli

Lorenzo Iacobbe

Alessandro Marquez

Edoardo Noto

Alessandro Patella

Andrea Peraudo

Emanuele Piccolo

Andrea Pizzuto

Riccardo Saglione

Andrea Ternullo

Gabriele Tosches

Massimo Vitrano