Saggese, dall’infortunio alla rinascita con i ragazzi dello SkillStar 2008

0
357
I ragazzi dello SkillStar 2008 di Simone Saggese
I ragazzi dello SkillStar 2008 di Simone Saggese

Simone Saggese è alla guida dello SkillStar 2008, ma nonostante la giovane età, solo 23 anni, ha alle spalle già 4 anni di esperienza come allenatore. La passione per il calcio lo ha spinto a intraprendere questa nuova avventura dopo tanti anni da calciatore.

«La mia carriera da allenatore è iniziata 4 anni fa. Allo SkillStar (all’epoca Eventi Sport Academy ndr) non conoscevo nessuno, solo un ex compagno di squadra che stava facendo lo stage universitario. Fin da subito il presidente Mauro Poloni mi ha dato grande fiducia, così ho cominciato come aiuto allenatore. Dopo un anno sono passato ad allenare i 2008 che ormai seguo da 3 anni. Sono fortunato a far parte dello SkillStar, mi hanno sempre coinvolto, mi hanno aiutato e formato. Qui mi trovo benissimo, anche perché la società tiene molto ai ragazzi e alla loro formazione».

L’arrivo allo Skillstar come allenatore avviene in seguito ad un brutto infortunio: «Ho iniziato a giocare a calcio a 4 anni nel Borgata Lesna, poi sono passato al Cenisia dove ho giocato per tanti anni. A 18 anni ho fatto qualche partita e il ritiro pre-stagionale con la prima squadra del Pozzomaina. Dopo la rottura del crociato ho subito ripreso a giocare, ma sentivo che qualcosa non andava. Non mi sentivo psicologicamente pronto, avevo paura di intervenire durante la partita. Così per non mollare il mondo del calcio ho cominciato ad allenare».

Oggi Simone Saggese è alla guida dello SkillStar 2008 ed è molto orgoglioso della sua squadra: «I 2008 sono un gruppo molto unito, si conoscono e giocano insieme da tanto. Alcuni di loro vanno anche nella stessa scuola. La cosa bella è che sono complici e si aiutano sempre. Abbiamo vinto insieme tanti tornei, tante partite, ma la cosa che mi piace di più è vederli fare gruppo e vedere la voglia che mettono in quello che fanno. Ogni cosa che facciamo è sempre una scoperta, ogni partita è un divertimento. A me piace stare con i bambini, mi piace l’ambiente ancora tranquillo dove i ragazzi pensano a divertirsi. Nonostante questo però è un’età in cui iniziano a giocare, si vede un bel calcio. La cosa che mi rende un po’ triste è vederli oggi che vorrebbero giocare, dopo tutto il giorno in DAD ma non possono».

Ecco i nomi dei ragazzi dello SkillStar 2008.

Massimo Voitic, Akram Bedida, Lorenzo Termini, Carlo Piazza, Nicolas Oliva, Andrea Basilio, Filippo De Rosa, Davide Andrei, Diego Venniro, Alberto Massariello, Alberto Roggero, Diego Provenzano.