Cerca

Tornei

Gli specialisti dei Tornei tornano in campo con l'8ª edizione del Memorial Giorgio Carmine

Il Pancaliericastagnole porta in casa ben 12 società per categoria per omaggiare una grande figura del calcio giovanile

i 2014 del Pancalieri vincitori del Torneo

I classe 2014 padroni di casa alzano la coppa nel pomeriggio di sabato

La società Pancaliericastagnole, nota anche per la sua specializzazione nell'organizzare memorabili tornei in casa, torna in campo con l'ottava edizione del Memorial Giorgio Carmine. La manifestazione, come ogni anno, vuole rendere omaggio alla figura che è stata Carmine Giorgio e ciò che ha fatto per la Scuola Calcio, nonché padre di un grande allenatore in società: Antonio Giorgio, referente in casa Pancalieri e istruttore della categoria Esordienti.

Alcune delle 12 formazioni in campo durante la manifestazione

Il torneo si è svolto su due giornate durante lo scorso weekend. Le gare iniziano sabato pomeriggio coinvolgendo l'annata 2014 con ben 12 società partecipanti, tra cui la professionistica Torino Fc, il Beiborg, il Moncalieri, il Villafranca e tante altre. Il trofeo di giornata va però meritatamente ai padroni di casa che riescono, ancora una volta, a rendere omaggio a Carmine Giorgio in tutta fierezza. La giornata di domenica è stata la più impegnativa tra le due: la manifestazione inizia dal mattino e, fermandosi solo per una pausa pranzo, prosegue anche per tutte le ore pomeridiane. Anche questa volta le società coinvolte sono 12 e spicca fra tutte l'Alessandria, vincitrice del torneo. Protagoniste di giornata anche il famigliare Morevilla, la Pro Vercelli e lo Sporting Orbassano. Dopo la fine delle gare, come di consueto, arriviamo al tanto atteso momento della premiazione del capocannoniere di giornata, premio che quest anno finisce delle mani del bomber Francesco Battisti, attaccante del Morevilla.

I quattro nipoti di Carmine Giorgio che omaggiano il nonno

Senza dubbio una delle soddisfazioni più grandi è stata l'immensa cornice di pubblico che ha accompagnato ragazzi e genitori per l'intero weekend. Solo nel pomeriggio di sabato ad omaggiare Giorgio vi erano più di 150 persone. Nella giornata di domenica invece il Pancalieri si supera e conta nella propria tribuna quasi 300 spettatori.

Giorgio Carmine ha dedicato la sua vita ad allenare i ragazzi sia in casa Pancalieri che non e suo figlio Antonio non ha sicuramente esitato a rendergli il giusto omaggio e a seguire eccellentemente le sue orme: 

«Mio padre è stato una figura essenziale qui e io voglio fare lo stesso -racconta Antonio- . Sappiamo di aver omaggiato alla grande mio padre come ogni anno ma questa volta la sfida era doppia: dopo due anni di pandemia sembra quasi impensabile riuscire ad organizzare tutto questo con tanto di pubblico, invece ci siamo proprio superati. I ragazzi si sono divertiti e le persone in tribuna non sono mancate. Direi che abbiamo superato la prova e siamo immensamente felici di questo ritorno alla normalità, era ciò che ci voleva». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Terzo Tempo

Caratteri rimanenti: 400

Edicola DIgitale