Il Bsr Grugliasco 2008 di Vigliotti verso un Natale diverso

Un gruppo in crescita anche grazie alla collaborazione di Luca Ramellini

0
599
Il Bsr Grugliasco 2008 di Davide Vigliotti
Il Bsr Grugliasco 2008 di Davide Vigliotti

Niente e nessuno sta riuscendo a fermare la grinta del Bsr Grugliasco 2008 allenato da Davide Vigliotti, che segue la squadra da ormai 3 anni. L’allenatore ci racconta dei suoi ragazzi e della loro ripartenza in ottima forma dopo il lockdown.

Davide Vigliotti inizia la sua carriera calcistica a None, la sua città natale. In seguito gioca in squadre quali l’Orbassano, il Beiborg, il Moretta, l’Airasca, per concludere la sua attività con 4 anni al Susa. Prima di approdare alla guida del Bsr Grugliasco, Vigliotti allena gli Allievi del Moncalieri, i 2000 del Susa e prende il Patentino UEFA B e C.

Vigliotti è molto soddisfatto della sua squadra, soprattutto di come hanno reagito al periodo di stop. «Quest’anno ci siamo allenati fino a metà luglio per poter recuperare il tempo perduto durante il lockdown, ci siamo solo fermati qualche settimana ad agosto per le vacanze. Quando ci siamo rivisti a settembre i ragazzi erano in buona forma. Dal punto di vista tecnico erano preparatissimi, avevano solo qualche piccola carenza dal punto di vista fisico. Nonostante tutto gli allenamenti sono ripresi normalmente seguendo le indicazioni della Federazione. I ragazzi si dividevano in piccoli gruppi e si facevano degli allenamenti a stazione. In questo modo le distanze venivano rispettate, ci si divertiva e si eliminavano i tempi morti».

Il Bsr Grugliasco 2008 è giunto all’ultimo anno di Scuola Calcio e Vigliotti ci spiega quanto quest’anno sia importante per i ragazzi per la costruzione di un buon bagaglio. «Stiamo svolgendo un ottimo lavoro con la squadra, anche grazie all’aiuto del tecnico federale Luca Ramellini. Facciamo in modo che i ragazzi si divertano e che apprendano per concetti. Lasciamo che facciano degli errori, perché sbagliando si impara. Noi li aiutiamo a fare delle scelte in autonomia».

I Babbi Natale del Bsr Grugliasco
I Babbi Natale del Bsr Grugliasco

Conosciamo ora i ragazzi del Bsr Grugliasco 2008.

Lorenzo Forassiepi, portiere. Lorenzo è molto abile in porta e possiede una grande tecnica. Ha un carattere vivace ed è tifosissimo del Torino.

Francesco Militello, portiere dal cuore tenero. Francesco è reduce da un infortunio, ma questo non ha fermato la sua grinta e la voglia di migliorare. Interista sfegatato.

Samuel Apostolo, portiere ex Pozzomaina. Samuel è un giocatore tecnicamente molto bravo e grazie alla sua agilità riesce a raggiungere tutti i palloni.

Riccardo Impalà, difensore centrale. Riccardo ricopre il suo ruolo in maniera eccellente ed è sempre disponibile. È un ragazzo sorridente, proprio per questo è soprannominato “Joker”.

Nicholas Tancredi, difensore. Nicholas è abile, ha tanta voglia di imparare e si destreggia bene in campo applicando al meglio gli insegnamenti. Anche lui tifoso del Torino.

Filippo Mecca, difensore sinistro. Filippo è un giocatore molto alto ed è specializzato nei colpi di testa. Per questo motivo viene soprannominato “Tonno”. Oltre al calcio è appassionatissimo di musica.

Simone Libotte, esterno basso ex Crocetta. Simone, classe 2009, è un giocatore molto veloce e agile. È un grande tifoso del Napoli.

Christian Palermo, esterno basso anche lui ex Crocetta. Christian è arrivato da poco insieme al cugino Simone. È un giocatore alto ed è abile nel ricoprire diversi ruoli.

Davide Tabara, nasce come esterno basso ma a volte gioca anche alto. Davide è un ragazzo timido ma con una grande forza fisica e tanta voglia di imparare. Tifa Juventus.

Alessandro Adamo, difensore centrale o centrocampista. Alessandro si distingue per la sua ottima tecnica e la sua simpatia. Viene soprannominato “Il rosso” ed è anche lui juventino.

Andrea Matteini, centrocampista. Andrea è un giocatore molto abile e agguerrito e può giocare in diversi ruoli. È un grande corridore.

Lorenzo Soncin, centrocampista ex Rivalta. Lorenzo è il regista ed è sempre di sostegno alla squadra. Stupisce ogni volta con il suo eccellente tiro.

Manuel Demontis, centrocampista. Samuel è soprannominato il “Capellone” per i suoi capelli alla Puyol. È un giocatore ambidestro con un tiro degno di nota. Inoltre è tifosissimo del Torino.

Riccardo Scopano, attaccante. Riccardo ha una buona tecnica e visione di gioco, è un vero leader. Anche lui è un grande tifoso della Juventus.

Daniel Soldano, attaccante. Daniel è scaltro e molto bravo tecnicamente. Soprannominato “Gallo” per la sua esultanza, è anche un grande tifoso del Torino.

Mario Sorial, centrocampista. Mario è un giocatore piccolo e molto veloce. Dimostra sempre un grande impegno, è attento e presente sia in allenamento che in partita.