Il Real Orione 2009 di Paolo Di Gloria: da quel triplete con la Coop Druent agli Esordienti verdi

La lunga carriera tra Prima e Seconda categoria e la costruzione del suo ultimo gruppo

0
445
rel orione 2009 di gloria
Il Real Orione 2009 con Paolo Di Gloria e il dirigente Antonio Longo

Venticinque anni di carriera da calciatore prima di iniziare il percorso in panchina che oggi lo vede alla guida del Real Orione 2009: è questo il biglietto da visita di Paolo Di Gloria, istruttore classe ’85 legato da due stagioni alla società di via dei Gladioli.

La carriera

«Ho cominciato a giocare che avevo cinque anni e ho continuato fino al 2015» – racconta. «Ho iniziato facendo Scuola Calcio nel Paradiso, quando ancora si chiamava Paradiso Leumann, dopodiché sono passato al Filadelfia, squadra nata dalla fusione tra Bacigalupo e KL. Lì ho fatto gli Allievi Regionali, una delle mie stagioni in generale più soddisfacenti».

I veri anni “Di Gloria” sono però quelli alla Coop Druent, con cui Paolo è tra i protagonisti del “triplete” che porta dalla Terza alla Prima Categoria in tre stagioni consecutive: «Dopo quelle annate fantastiche ho poi girato diverse squadre della cintura come Volvera e Savonera, e ho giocato anche a San Salvario. Infine ho chiuso la carriera al Real Venaria dove ho avuto l’opportunità di conoscere il presidente Davide Ingoglia e tutto il suo staff con cui oggi lavoro qui all’Orione».

Per quanto riguarda il percorso da istruttore, per Di Gloria la prima opportunità arriva al Pianezza, dove il figlio classe 2008 Dennis approda da pulcino: «Tra 2008 e Misti siamo stati quattro anni in rossoblù. Al Pianezza mio figlio è stato allenato anche da Daniele Di Bisceglie, il cui figlio Cristian oggi è qui all’Orione con me».

 

Con il figlio Dennis Russo, giocatore dei 2008

 

Il gruppo del Real Orione 2009

«Dopo aver seguito per una stagione i 2008 verdi, a marzo 2020 ho iniziato ad allenare questo gruppo di 2009 con cui stavamo facendo un bel lavoro, prima di doverci fermare una prima volta. I frutti si sono cominciati a vedere a settembre, quando abbiamo vinto un triangolare organizzato dalla Pro Collegno» – spiega ancora il mister.

 

 

«Nonostante il nuovo stop, sono contento che con gli allenamenti individuali abbiamo comunque avuto una buona partecipazione. In dicembre ho anche finito il corso UEFA C, sto aspettando di poter chiudere con l’esame di pratica. Per me allenare i piccoli è sempre molto soddisfacente perché preferisco costruire dei bei gruppi di ragazzi che si vogliono bene e mantengo una certa unione, piuttosto che dover puntare solo al risultato».

E la squadra che Di Gloria allena oggi è costruita esattamente su questi presupposti: «Sono un bel gruppo. Ognuno ama lottare per il compagno. Quando un mister vede che c’è la voglia di fare una corsa in più per aiutare il compagno, significa che si sta facendo un ottimo lavoro!».

 

real orione
Il gruppo nel riscaldamento pre-partita

La rosa

Diego Assanti: portierino arrivato quest’anno, seguito molto da vicino dal preparatore dei portieri Giuseppe Abbennante.

Amir Ben Salah: allenato già l’anno scorso, col tempo à cresciuto tantissimo. Un terzino destro molto volenteroso.

Nabil Bogtoub: un difensore mancino sul quale si può lavorare alla grande visti gli ottimi margini di miglioramento.

Cristian Di Bisceglie: davvero un ottimo centrocampista sul quale fare affidamento in tutte le situazioni di gioco.

Toni Lisneanu: giocatore fantastico. Una delle colonne di questa squadra.

Alessandro Longo: portiere molto bravo anche se piccolino. Sempre concentrato e attento, crescendo diventerà sempre più protagonista.

Gabriele Lorusso: capitano che con Lisneanu costituisce l’ossatura della squadra.

Marco Martoccia: l’unico attaccante “puro” del gruppo, grazie al quale poter aumentare il bottino di gol là davanti.

Simone Mercuri: centrocampista che ha grande voglia, un bell’elemento su cui lavorare per il futuro.

Samuele Pochiero e Manuel Ricciardi: i giocatori che sulle fasce garantiscono l’apporto di cui la squadra ha bisogno nelle due fasi.

Andrea Sgherza: altro esterno che si è inserito molto bene nel gruppo e ha già dato il suo contributo.

Owen Scapolla: unico 2010 del gruppo ma già molto avanti dal punto di vista fisico. Aggregato già da due anni, può crescere alla grande perchè si impegna tanto e non dice mai una parola fuori posto. I risultati si sono già visti.

 

real orione 2009
Mister Di Gloria con Paulo Dybala in visita all’Orione